Giovedì 6 dicembre, alle ore 18, si inaugura al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi la mostra di Rosanna D’Alessandro, dal titolo “Im-materiali scoperte”. Le opere in mostra documentano alcuni esiti significativi della sperimentazione di Rosanna D’Alessandro: accanto alle suggestive visioni realizzate con inchiostri o tecniche miste su carta, l’artista propone piccole sculture, realizzate con tecniche inconsuete.

La mostra, visitabile fino al 7 gennaio 2019, nasce in sequenza collaterale alle due mostre “Navigare tra segni” e “Orme pisane in Sardegna”, percorsi che intendono sottolineare il prezioso contributo di alcuni artisti sardi e toscani alla grafica d’arte contemporanea, oltre alle numerose e peculiari tangenze tra i due mondi espressivi, attraverso notevoli esempi di identità e appartenenza.

La mostra è realizzata dal Museo della Grafica (Comune di Pisa, Università di Pisa) con la cura di M. Beatrice Dotzo e il patrocinio di: Regione Toscana, Regione Autonoma de Sardigna / Regione Autonoma della Sardegna, Biblioteca Universitaria di Cagliari, Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” (Sassari), Fondazione Il Bisonte per lo studio dell’arte grafica (Firenze), Associazione Culturale Sarda “Grazia Deledda” (Pisa), Associazione Culturale Sardi in Toscana, Associazione Remo Branca (Iglesias).