La presentazione del match

I nerazzurri sono a caccia del 4° successo consecutivo dopo le belle vittorie contro Juventus U23, Arzachena e Pontedera, successi che hanno proiettato la truppa di Mister D’Angelo al momentaneo 4° posto in solitaria con 28 punti. L’avversario di oggi però arriva anch’esso da un ottimo momento di forma, la Pro Patria infatti ha perso solamente una delle ultime sette gare ed al momento occupa una posizione da playoff con 21 punti conquistati in 17 gare.

La Cronaca

Primo Tempo

Succede poco da segnalare nel primo quarto d’ora di gara, partita abbastanza bloccata con le due squadre che si studiano e con il Pisa che fatica un po’ a far girare il pallone velocemente soprattutto grazie ad un’alta densità fatta nella propria trequarti dalla Pro Patria, i bustocchi comunque non disdegnano il giro palla e su qualche cross si fanno vedere dalle parti di Gori senza creare particolari problemi al numero uno nerazzurro.

Il Pisa si rende pericoloso al 24′ dopo un’ottima azione: cross di Lisi dalla sinistra che trova libero Zammarini sul secondo palo, quest’ultimo fa la sponda per De Vitis che arriva in corsa ma il suo tiro finisce alto sulla traversa. Al 28′ però arriva l’episodio che complica la gara al Pisa: dopo un corner Meroni colpisce il pallone con la mano e per l’arbitro è rigore, dal dischetto Santana non sbaglia, dopo un bacino al palo la palla si infila alla sinistra di Gori che aveva intuito, 0-1 all’Arena Garibaldi.

I nerazzurri ci provano in maniera un po’ confusionaria senza però purtroppo impensierire quasimai Tornaghi, con il passare dei minuti la gara si incattivisce un pò e i giocatori della Pro Patria ovviamente iniziano a perdere un po’ di tempo, ma nenache dopo i 3′ di recupero concessi dall’arbitro i nerazzurri riescono ad impensierire l’area avversaria e così la prima frazione si conclude sul risultato di 0-1 per la Pro Patria grazie al rigore di Santana.

Secondo Tempo

Inizia la ripresa e la Pro Patria clamorosamente raddoppia con un gol bellissimo di Mora: sombrero sulla destra a Buschiazzo e gran tiro imparabile con l’esterno destro da dentro l’area che si infila nell’angolino alla destra di Gori, 0-2 dunque per la Pro Patria e giornata che si sta profilando nerissima per il Pisa.

Con il passare dei minuti i nerazzurri faticano terribilmente a fare gioco offensivo e ancora non si segnala nessun intervento decisivo da parte del portiere della Pro Patria Tornaghi, i tigrotti difendono senza alcuna difficoltà il doppio vantaggio conquistato. Nerazzurri veramente in una giornata complicata e che non riescono ad impensierire in alcun modo la retroguardia avversaria se non con qualche velleitario tiro da fuori.

Ci provano a ripetizione Moscardelli, Cuppone e Masucci senza i risultati sperati quando la gara è già oltre il 75′, serve un mezzo miracolo sportivo ora ai nerazzurri per evitare la prima sconfitta casalinga. Al 79′ Masucci ci prova di testa ma il pallone termina alto sulla traversa.

Il Pisa non riesce più a creare nulla e così dopo i 4′ di recupero concessi dall’arbitro la Pro Patria conquista la sua prima storica vittoria all’Arena: 0-2 il risultato finale per i lombardi. Nerazzurri oggi veramente brutti da vedere e inconcludenti, arriva così la prima sconfitta casalinga in campionato che lascia il Pisa fermo a 28 punti in classifica mentre la Pro Patria sale a 24. Giornata nera per il Pisa che ora dovrà ritrovarsi visto che tra soli tre giorni giocherà a Novara nel giorno di Santo Stefano.

Il Tabellino

Pisa (3-4-2-1): Gori, Buschiazzo (53′ Birindelli), Masi, Meroni; Zammarini (53′ Cuppone), Gucher (62′ Marin), De Vitis, Lisi; Di Quinzio, Moscardelli; Marconi (53′ Masucci). All. D’Angelo

Pro Patria (3-5-2): Tornaghi, Battistini, Zaro, Boffelli; Mora, Fietta, Bertoni (72′ Gazo), Ghioldi (62′ Pedone), Sanè (46′ Molnar); Mastroianni (72′ Gucci), Santana (85′ Lombardoni). All. Javorcic

Reti: 29′ Santana rig. (PP), 48′ Mora (PP),

Ammoniti: 19′ Masi (Pi), 28′ Meroni (Pi), 32′ Bertoni (PP), 39′ Buschiazzo (Pi), 88′ Marin (Pi), 90′ Tornaghi (PP), 92′ Boffelli (PP)

Note: arbitro Cascone di Nocera Inferiore | Angoli 8-5 | Recupero 3′-4′