In una serata fredda e umida Pontedera e Lucchese si danno battaglia, dando la possibilità di scaldarsi e appassionarsi ai propri tifosi, dando vita una partita ricca di emozioni e dalle mille facce terminata con un rocambolesco 3-3. La truppa di Ivan Maraia ha avuto la forza e un pizzico di fortuna di rimontare negli ultimi minuti passando dal 3-1 al pareggio sfiorando il clamoroso gol del vantaggio con Serena nel recupero.

PARTENZA SPRINT- I granata devono fare a meno di Borri, il quale deve dare forfait per un forte mal di schiena al suo posto confermato Alessio Benedetti sulla destra nel consueto 3-5-2 con Vettori e Ropolo ai suoi lati, per il resto squadra confermata rispetto ad Alessandria. Il Pontedera si lascia preferire e trova il vantaggio al 10′ con una punizione battuta in maniera magistrale da Mannini, la palla supera la barriera non dando scampo a Falcone vanamente proteso in tuffo. Inizialmente la Lucchese non sembra in grado di reagire, continuano a premere i padroni di casa: al 16′ ci prova Magrini, il suo destro viene disinnescato dal portiere avversario. Con il passar del tempo i rossoneri crescono, e sugli sviluppi di un corner da sinistra si accende una mischia: De Vito all’altezza del vertice sinistro dell’area piccola batte Biggeri nonostante il disperato tentativo di Ropolo.

LA RIBALTANO I ROSSONERI- Nel secondo tempo succede di tutto, la Lucchese si porta in vantaggio al 55′, Biggeri rinvia corto, la tiene vive Bortolussi il quale pesca sul secondo palo Strechie che di testa manda la palla nell’angolo opposto. Il Pontedera si getta in avanti ma lo da con poca lucidità esponendosi al contropiede avversario, alla mezz’ora della ripresaProvenzano firma il 3-1 con un diagonale di destro da posizione angolata che finisce la propria corsa all’angolo opposto.

LA RIMONTA GRANATA- Ivan Maraia si gioca il tutto per tutto, fuori Alessio Benedetti al suo posto Riccardo Benedetti: con la forza della disperazione il Pontedera si getta in avanti: e al 39′ trova il gol che lo rimette in corsa: Caponi la scodella in area dove Serena di testa spedisce la sfera alle spalle di Falcone. L’arbitro dopo essersi consultato con il proprio collaboratore di destra. I granata continua a spingere e arriva il clamoroso pareggio al 90′ Pinzauti ruba il tempo a Lombardo che lo atterra, l’arbitro assegna il penalty. Dagli undici metri Mannini spiazza il portiere avversario firmando il 3-3. I padroni di casa continuano a premere alla ricerca della vittoria, e al terzo minuto di recupero Serena ha sul destro la palla della vittoria, ma il palo gli nega la gioia della doppietta anche per lui. Finisce una gara dall’alto tasso agonistico dopo cinque minuti di recupero con la spartizione della posta.

PONTEDERA- LUCCHESE 3-3

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; A. Benedetti (79′ R. Benedetti), Vettori, Ropolo; Magrini, Serena, Caponi, La Vigna, Mannini; Pinzauti, Tommasini. A disp.  Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani, Fontanesi, Raimo, Masetti, Marseglia, Prete. All. Maraia.

LUCCHESE (4-3-3): Falcone; Lombardo, Madrigali, De Vito (90′ Palmese) Favale; Provenzano, Bernardini (70′ Greselin), Zanini; Bortolussi, Isufaj (69′ Sorrentino), Bortolussi. A disp. Aiolfi, Bacci, Cardone, Santovito, Jovanovic, Mauri, De Feo. All. Favarin.

ARBITRO: Monaldi di Macerata.

RETI: 10′ e 90′ Mannini Rig, 32′ De Vito, 55′ Strechie, 75′ Provenzano, 84′ Serena.

NOTE: Ammoniti: De Vito, Bortolussi, Strechie, Magrini, Provenzano. Angoli 4-5. Rec. 1’+6′. Spettatori 400 circa.