Tra i progetti inclusi nella delibera approvata dal Consiglio comunale di San Giuliano Terme lo scorso 14 dicembre c’è un importante intervento in programma nella frazione di Pugnano. Questo intervento riguarda un impianto di fitodepurazione (vale a dire la depurazione naturale delle acque reflue domestiche) con l’obiettivo primario di migliorare la qualità delle acque nel reticolo idrico minore della zona, costituito da svariati fossi che attualmente ricevono in diversi punti scarichi non correttamente trattati. “L’intervento – commenta l’assessora all’ambiente, Daniela Vanni – ha una grande valenza sia dal punto di vista ambientale, sia in relazione alla pratica agricola in questa porzione di territorio, in quanto il reticolo minore confluisce più a valle in un canale del Consorzio di Bonifica, le cui acque vengono prelevate per l’irrigazione”.