Nel post gara dell’amara sconfitta subita 1-0 in casa dell’Arezzo a parlare è il tecnico nerazzurro che è molto rammaricato per il risultato anche se sostiene che i nerazzurri avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più. Qualche cosa da dire anche sull’ episodio del rigore apparso non esserci agli occhi di D’Angelo.

Mister D’Angelo

La squadra ha disputato un’ottima gara a mio parere, peccato per l’ingenuità di Benedetti anche se secondo me il rigore non c’era perchè prima la palla batte sulla testa. Lasciando stare questo penso che comunque giocando così contro il Piacenza vinceremo, oggi abbiamo rischiato il giusto e abbiamo avuto più occasioni di loro per segnare. Il rammarico maggiore è che anche oggi avremmo meritato di più, almeno un pareggio, e invece siamo sempre qua a leccarci le ferite. La fortuna e la sfortuna nella vita come nel calcio sono componenti importanti, non ci sta girando niente bene anche se ovviamente alcuni particolari sono colpe nostre. L’arbitro mi ha espulso in un mio momento di fervore agonistico, non me la sento di dire niente a Benedetti perchè ripeto per me non è rigore e poi penso che abbia visto all’ultimo il pallone. Sull’occasione di Pesenti posso solo dire peccato per non aver segnato ma non me la sento di giudicare un’occasione a tu per tu con il portiere.”