Di Maio: “Nel 2013 erano 312 i giorni. Le nostre politiche funzionano”

Da 312 a 15 giorni data fattura. È la differenza del tempo di pagamento che il Comune di San Giuliano Terme ha colmato dal 2014, anno d’insediamento della giunta Di Maio, a oggiAltro dato importante è il pagamento di oltre 61 milioni di euro in fatture a fornitori, ditte e imprese che hanno lavorato per conto del Comune nell’ultimo quinquennio.

“Un risultato importante e tangibile – commenta il sindaco Sergio Di Maio – che mette in evidenza la qualità della nostra azione amministrativa. Il pagamento in 15 giorni data fattura segna una grande differenza con i 312 giorni del 2013 con cui venivano pagate le fatture. Questo vuol dire servizi più efficienti, lavori più veloci e buona reputazione del nostro Comune nei confronti di chi investe e lavora qui. Altro dato interessante sono gli oltre 61 milioni di euro a fornitori, ditte e imprese che hanno lavorato per conto del Comune dal 2014 a oggi.

Tra le tante politiche virtuose messe in campo dalla nostra amministrazione, segnalo uno strumento molto utile introdotto nel 2018: l’elenco dei fornitori telematico del Comune. I professionisti, le ditte artigiane e i fornitori interessati possono candidarsi all’iscrizione tramite un procedimento semplificato e completamente online, reperibile sul sito istituzionale del Comune termale. Il nostro Comune, dal 2014, ha indetto 70 gare di varie tipologie e questo strumento va nella direzione che abbiamo tracciato nel programma di mandato: snellire le procedure di partecipazione alle gare. Infine, l’applicazione di procedure di rotazione e di sorteggio, rigorosamente tracciate, impedirà la costituzione di rapporti preferenziali, favorendo la concorrenza tra gli operatori“.