La presentazione del match

Dopo la sconfitta di Arezzo e i risultati delle gare di oggi i nerazzurri arrivano a questa sfida addirittura ad un momentaneo decimo posto, l’ultimo che darebbe il diritto di accedere ai playoff. Una situazione abbastanza critica ed un’emorragia di punti che deve cercare di essere interrotta contro il Piacenza in questo 23° turno di campionato. I biancorossi emiliani però arrivano all’Arena in grande fiducia e forti di quello che prima delle gare delle 14.30 era il 1° posto del girone con 40 punti.

La Cronaca

Primo Tempo

Pronti via e i nerazzurri colpiscono il palo! Ottima combinazione di Minesso con Masucci che dopo il controllo calcia il pallone al volo trovando il miracolo di Fumagalli che devia il pallone sul legno alla sua destra. Pisa veramente subito sfortunato. La gara è piacevole e le due squadre giocano a viso aperto sin dalle prime battute. Nerazzurri sicuramente propositivi e ancora pericolosi al 16′ con Minesso ma la sua conclusione viene deviata in angolo da un difensore emiliano.

Dal secondo corner arriva il vantaggio del Pisa! Sul prolungamento della traiettoria dalla parte opposta da cui si era battuto l’angolo è Di Quinzio a trovare un grandissimo spunto sulla destra saltando un difensore, lo stesso numero 10 nerazzurro mette un bel pallone tagliato in mezzo su cui si avventa Pesenti che con il piatto trova la rete segnando il più classico dei gol dell’ex, 1-0 Pisa!

I nerazzurri nonostante qualche sortita degli ospiti controllano bene il vantaggio ed anzi al 28′ creano un’altra grossa occasione: dalla rimessa laterale si fa sorprendere il Piacenza e Di Quinzio dal fondo mette in mezzo per Masucci che tira di prima intenzione trovando il bellissimo riflesso di un attento Fumagalli, Pisa che comunque sta certificando il vantaggio.

E la supremazia dei nerazzurri porta al raddoppio! Al 35′ dopo un corner per il Piacenza parte un contropiede perfetto con Di Quinzio che comanda l’azione sulla sinistra mettendo il pallone al centro per Minesso che allarga per Gucher che crossa benissimo sul secondo palo trovando Pesenti che di testa trova la doppietta personale ed il 2-0 nerazzurro!

I nerazzurri in totale controllo della gara però si vedono fischiare un rigore contro apparso abbastanza dubbio dopo pochi istanti dal 2-0, Gori in uscita sembra toccare il pallone prima di ogni altra cosa ma l’arbitro assistito dal guardalinee vede diversamente indicando il dischetto da cui Terrani resta freddo per la rete del 2-1 per il Piacenza che sino a qui veramente non aveva praticamente mai creato occasioni.

Dopo il rigore concesso ai biancorossi la gara si innervosisce notevolmente ma non ci saranno altre occasioni, i nerazzurri chudono comunque in vantaggio un primo tempo veramente ben giocato, la massima punizione concessa al Piacenza però ora rischia di cambiare la gara soprattutto dal punto di vista mentale perchè sino a quell’episodio c’era stata solamente una squadra in campo, peccato davvero ma il 2-1 mantiene i nerazzurri davanti in quella che si prospetta una ripresa di fuoco.

Secondo Tempo

La gara riprende con gli stessi uomini in campo ma senza mister D’Angelo in panchina, probabilmente espulso nell’intervallo dall’arbitro Sozza  che ha sulla coscienza un rigore apparso veramente inesistente. Il Piacenza prova subito a rendersi pericoloso ma senza nulla di fatto, pochi istanti dopo capita al Pisa un’ottima occasione per segnare ma Minesso spara alle stelle da buona posizione sulla sinistra.

Clamorosamente però al 60′ il Piacenza la pareggia: sbaglia il rinvio Gori che lascia il pallone a centrocampo a Nicco che al volo dai circa 35-40 metri non sbaglia con la porta vuota, 2-2 clamoroso e immeritatissimo per il Pisa che in questo periodo al primo errore viene incredibilmente punito in maniera beffarda, anche oggi dunque arriva un errore di un singolo a complicare le cose, tutto questo è veramente incredibile soprattutto perchè il Piacenza non è veramente mai entrato in area.

La gara dopo il pareggio ospite diventa spezzetata e arcigna, il Pisa non trova più lo slancio del primo tempo mentre al Piacenza il pareggio sembrerebbe andare di lusso anche perchè ai punti i biancorossi emiliani stanno mettendo in atto un vero e proprio furto sportivo in una gara in cui hanno sempre sofferto. La critica che si può fare ai nerazzurri comunque è quella di aver perso un po’ di lucidità dopo il 2-2 e offensivamente ora crea poco, cosa comunque comprensibile visto il clamoroso andamento della gara con un pareggio più che immeritato del Piacenza.

Con il passare dei minuti poche emozioni da segnalare con il Pisa che ha un po’ mollato anche fisicamente, addirittura al 91′ è Gori a salvare i nerazzurri con una bella parata alla sua sinistradopo un bel tiro incrociato di Barlocco. E così dopo i 4′ di recupero la gara terminata su un beffardo 2-2, il secondo consecutivo in casa ed il secondo arrivato praticamente nella stessa maniera della gara con il Siena, un doppio vantaggio rimontato ma anche oggi i nerazzurri avrebbero ampiamente meritato la vittoria. Con questo pareggio il Pisa va a 32 mentre il Piacenza resta al secondo posto con 41 punti.

Il Tabellino

Pisa (3-4-1-2): Gori, De Vitis, Benedetti, Meroni (63′ Buschiazzo); Lisi, Verna (73′ Marin), Gucher, Di Quinzio; Minesso; Masucci (73′ Moscardelli), Pesenti. All. D’Angelo

Piacenza (4-3-3): Fumagalli, Di Molfetta, Pergreffi, Bertoncini, Barlocco; Nicco (90′ Marotta), Della Latta, Porcari (53′ Corradi); Sestu, Ferrari (78′ Sylla), Terrani (53′ Silva). All. Franzini

Reti: 18′ Pesenti (Pis), 35′ Pesenti (Pis), 39′ Terrani rig. (Pia), 60′ Nicco (Pia).

Ammoniti: 10′ Della Latta (Pia), 40” Gucher (Pis), 49′ Porcari (Pia)

Note: arbitro Sozza di Seregno | Angoli 4-6| Recupero 1′-4′