Come un fulmine a ciel sereno: ieri Pisa e il commercio cittadino si sono risvegliati con una notizia che ha lasciati tutti di stucco. Roberto Mazzoni, conosciutissimo e apprezzato imprenditore che da oltre cinquanta anni era presente nel commercio pisano con il suo ingrosso di carte, cartoni, imballaggi, giocattoli, oggettistica per le cerimonie e le festività, è scomparso improvvisamente all’età di 76 anni.

L’imprenditore residente a San Lorenzo alle Corti nella notte fra domenica 6 gennaio e lunedì 7 gennaio ha avvertito un forte dolore al petto. Giusto il tempo di allarmare la compagna che dormiva accanto a lui in camera: l’infarto non ha lasciato scampo a Mazzoni, che è spirato prima dell’arrivo dell’ambulanza. Il personale del 118, una volta giunto sul posto, non ha potuto che constatare la morte dell’imprenditore, al capezzale del quale erano giunti anche i figli. Saranno proprio loro a raccogliere la grande eredità del padre e condurre l’attività di Pisanpack, lo storico negozio nato come un capannone di ingrosso situato in via Puccini, a Ghezzano, frazione del comune di San Giuliano Terme.

I funerali di Roberto Mazzoni saranno domani mattina, 9 gennaio, alle ore 10 nella chiesa di San Lorenzo alle Corti in via Berretta.