Non ci sono precedenti tra il Pisa ed il Gozzano all’Arena Garibaldi, quella di Domenica pomeriggio sarà la prima volta assoluta che i piemontesi metteranno piede sul terreno nerazzurro in qualsiasi campionato di calcio Nazionale. I rossoblu infatti per la prima volta nella loro storia si affacciano nel professionismo e l’unico incontro assoluto è quello giocato all’andata quando sul terreno neutro di Vercelli i nerazzurri si imposero per 0-2 grazie alle reti di De Vitis su rigore e di Marconi.

Visto che non ci sono precedenti da poter riportare proviamo a fare una cronistoria per scoprire meglio come si è sviluppata la storia calcistica di questo piccolo club piemontese durante il corso degli anni. L’Associazione Calcio Gozzano nasce (non ufficialmente) poco prima degli anni ’20 con il nome iniziale di Juventus poi cambiato per ovvi motivi di similitudine con il club bianconero torinese. I colori scelti furono il rosso ed il blu e l’ufficiale affiliazione alla FIGC avvenne il 16 Giugno 1924.

Tra il 1924 ed il 1937 però la storia del Gozzano è abbastanza particolare perché la squadra gioca in campionati non affiliati alla Federazione e quindi non ci sono testimonianze certe dei campionati disputati. La prima stagione ufficiale è quella 1937/38 con il club in Prima Divisione Piemontese. Con lo scoppiare della guerra però il calcio si interruppe e riprese nel ’45 con i rossoblu inseriti ancora nella Prima Divisione Piemontese-Valdostana.

Dopo tantissimi anni in questa categoria nel 1952 il Gozzano viene promosso in Promozione ma l’anno successivo dopo un 11° posto retrocede nuovamente a causa della rinuncia all’iscrizione. Nel 1957 la squadra torna a giocare nel Campionato Nazionale Dilettanti prima di rinunciare a qualsiasi attività e rimanere inattivo tra il 1962 ed il 1967. Al ritorno in campo i piemontesi sono costretti a ripartire dalla Terza Categoria ma piano piano si fanno valere arrivando in Promozione nel 1971 ed addirittura per la prima volta in Serie D nel 1979.

Al primo anno di Serie D però i rossoblu retrocedono nuovamente e gli anni ’80 sono abbastanza negativi con un’altra retrocessione che avviene nel 1985 e che riporta il Gozzano in Prima Categoria per altri 10 anni, nel 1995 infatti il club viene ripescato nuovamente in Promozione dove resta sino alla stagione 2003/04 quando vince il campionato e viene promosso in Eccellenza.

La stagione del ritorno in Serie D dopo circa 30 anni è il 2010/2011 quando il Gozzano vinse il proprio campionato di Eccellenza tornando così in 4^ serie dove però resterà solamente tre anni prima di retrocedere nuovamente in Eccellenza. Il calvario dura solo una stagione visto che nel 2014/15 i rossoblù vincono in scioltezza il campionato e tornano in Serie D.

Da qui arriva la storia recente fatta di ottimi risultati che hanno portato alla clamorosa promozione della scorsa stagione in Serie C: il Gozzano infatti, inserito nel girone A della Serie D, ha chiuso il campionato ad 82 punti davanti al Como che ha chiuso invece a 81 punti dopo una lotta incredibile culminata all’ultima giornata con la sconfitta per 2-1 dei rossoblu contro l’Arconatese ma il clamoroso 0-0 in contemporanea del Como contro la Folgore Caratese che ha permesso comunque ai piemontesi di salire in C per la prima volta nella propria storia. Un risultato incredibile per questo piccolo paese composto da circa 5.000 abitanti che contro il Pisa all’Arena si gioca un piccolo pezzo della propria storia calcistica.