La presentazione del match

Nella 24^ giornata di campionato i nerazzurri fanno visita all’Alessandria dopo una serie di prestazioni sicuramente positive in cui però per un motivo o per un altro non è mai arrivata la vittoria. Vittoria che al Pisa manca addirittura dal 16 Dicembre quando i nerazzurri si imposero in casa del Pontedera. Di fronte c’è un avversario messo però addirittura peggio: l’Alessandria non ha mai vinto in casa in questa stagione e in tutto l’arco del campionato i grigi hanno vinto sole tre partite. I nerazzurri arrivano a questa gara al 10° posto con 32 punti mentre i piemontesi si trovano al 14° posto con 21 punti.

La Cronaca

Primo Tempo

Nei primi minuti la gara è sicuramente non bella con poche occasioni da segnalare sia da una parte che dall’altra. Il campo pesante non facilita assolutamente la corretta circolazione della palla e le due squadre faticano nella manovra. La prima occasione capita al 18′ sul destro di Lisi ma il suo è più un passaggio che un vero e proprio tiro verso la porta difesa da Cucchietti. La svolta favorevole per i nerazzurri arriva al 28′ quando Masucci anticipa il suo difensore e si fa stendere in area: calcio di rigore abbastanza netto che Pesenti trasforma con freddezza con una botta alla destra di Cucchietti: 0-1 Pisa!

Pochi minuti dopo sono i padroni di casa a reclamare per un contatto simile questa volta in area nerazzurra: De Vitis tocca sicuramente De Luca non trovando l’anticipo pulito ma fortunatamente per il Pisa l’arbitro sorvola facendo imbufalire i padroni di casa, nerazzurri questa volta sicuramente fortunati su questo episodio. Ora la gara si è un po’ accesa e al 41′ il Pisa avrebbe la grossa occasione per il raddoppio: ottimo anticipo di Birindelli sulla destra, lo stesso esterno nerazzurro mette in mezzo con Pesenti che fa un gran velo per Izzillo de però da ottima posizione calcia alle stelle.

L’Alessandria ha una delle migliori occasioni al 45′ quando Coralli fa un’ottima sponda per Prestia che di destro calcia malissimo trovando solamente il calcio d’angolo. Dopo il minuto di recupero concesso dall’arbitro però non succede altro da segnalare. I nerazzurri chiudono in vantaggio la prima frazione grazie al rigore trasformato da Pesenti, l’Alessandria continua innervosita a protestare con il direttore di gara per il rigore non concesso. 0-1 comunque per i nerazzurri in attesa della ripresa.

Secondo Tempo

Partono bene i padroni di casa che collezionano calci d’angolo a raffica, su uno di questi al 51′ De Luca si rende pericoloso ma Gori blocca senza troppi problemi. In questa fase il Pisa fatica un po’ ad uscire e sono i grigi a provarci maggiormente: ancora pericolosa l’Alessandria al 61′ con Chiarello che si vede ribattere il tiro. La partita sicuramente non è spattacolare ma sino ad ora il Pisa ha il merito di riuscire a reggere abbastanza bene gli attacchi dei piemontesi.

L’Alessandria riesce solamente a collezionare veramente tanti angoli dai quali però non riescono a rendersi veramente pericolosi. Il Pisa ha un po’ il demerito di non ripartire più pericolosamente a cercare quel secondo gol che chiuderebbe probabilmente la gara.

Tutto quello che non era successo precedentemente in campo succede nel recupero: il Sig. Di Cairano concede 4′ di recupero in cui avviene di tutto. Al 92′ Masi ingenuamente trattiene De Luca e per l’arbitro questa volta è rigore: dal dischetto resta freddo De Luca che spiazza Gori sulla sinistra per la rete dell’1-1, nerazzurri che anche oggi clamorosamente stanno per vedersi sfumare la vittoria dopo una gara che sembrava comunque abbastanza in controllo.

Dopo il pareggio recriminano un altro rigore anche i nerazzurri: Moscardelli recupera il pallone dopo un rimpallo, entra in area e prova a calciare ma al momento della conclusione viene forse toccato dal difensore dei grigi ma l’arbitro lascia correre scatenando le proteste di tutto il Pisa, in particolare di Di Quinzio che viene espulso quando siamo di fatto al 95′. Non succederà altro, Pisa che si fa sfuggire la vittoria all’ultimo trovando l’ennesimo pareggio. Altra beffa che nega la vittoria che sarebbe stata fondamentale, con questo pari i nerazzurri vanno a 33 punti mentre l’Alessandria a 22.

Il Tabellino

Alessandria (3-5-2): Cucchietti, Gemignani, Prestia, Agostinone; Sartore (85′ Badan), Cecchin (65′ Gazzi), Bellazzini (57′ Chiarello), Gatto (85′ Rocco), Panizzi; De Luca, Coralli. All. D’Agostino

Pisa (3-5-2): Gori, Meroni (76′ Minesso), De Vitis (49′ Buschiazzo), Benedetti; Birindelli, Izzillo (67′ Masi), Verna, Di Quinzio, Lisi; Masucci (76′ Moscardelli), Pesenti. All. D’Angelo

Reti: 30′ Pesenti Rig. (P), 92′ De Luca Rig. (A).

Ammoniti: 28′ Cecchin (A), 31′ Coralli (A), 37′ Pesenti (P), 72′ Panizzi (A), 90′ Lisi (P)

Espulsi: 95′ Di Quinzio (P) per proteste (rosso diretto)

Note: arbitro Di Cairano di Ariano Irpino | Angoli 13-2 | Recupero 1′-4′