Il responsabile dell’incendio che, anche ieri, ha visto vittima il Monte Pisano ha un nome ed un cognome: Mario Abbondanza. Nella giornata di ieri, nonostante l’allerta gialla della Regione Toscana per il forte vento, il signor Abbondanza ha dato fuoco a dei rovi e scarti di olivo che aveva da molto tempo. “Non potevo immaginare una cosa del genere – dice l’ottantenne – ma i vigili sono arrivati tardi“. Su questa ultima dichiarazione il Comando dei Vigili del Fuoco fa sapere “Visto le dichiarazioni che sono comparse sui giornali rilasciate dal signor Mario Abbondanza, occorre fare una precisazione: la telefonata – prosegue la nota rilasciata dal Comando – è stata effettuata alla SO115 dal sig. Abbondanza alle ore 9:57 e la squadra del distaccamento di Cascina è arrivata sul luogo dell’intervento alle ore 10:13. Ovviamente – conclude la nota – tutto questo è registrato e a disposizione dell’autorità giudiziaria”.

L’uomo è stato denunciato alle autorità competenti.

Fatto sta che ad oggi siamo a parlare di altri 350 ettari boschivi ridotti in cenere sul Monte Pisano.

Per quanto riguarda la situazione relativa all’incendio adesso è sotto controllo e si stanno aspettando i mezzi aerei per completare la fase di spegnimento e proseguire con le azioni di bonifica di tutta l’area interessata dall’evento.