Qui Pisa

I nerazzurri arrivano a questa sfida da dentro o fuori nel peggior momento della stagione. La vittoria manca da ben 7 partite (non succedeva dalla stagione 2011/12) e l’ultimo sorriso era arrivato proprio nella gara contro il Pontedera di campionato dello scorso 16 Dicembre allo stadio “Mannucci”. Per questa partita Mister D’Angelo e i suoi dovranno fare un vero e proprio reset per provare a tornare ad un successo che permetterebbe di andare avanti in una competizione che darebbe, oltre all’orgoglio di rivincere un trofeo dopo anni, anche la possibilità di poter affrontare i playoff come testa di serie.

Proprio per questo motivo la formazione titolare non dovrebbe allontanarsi troppo dall’ 11 tipo: sarà assente sicuramente De Vitis come detto in conferenza dall’allenatore nerazzurro a causa di un problemino fisico mentre per il resto tutti convocabili. Tra i pali ci dovrebbe essere ancora Gori nel 4-3-1-2 di D’Angelo: in difesa a destra Birindelli con al centro probabile rivedere Brignani a fare coppia con Benedetti, a sinistra giocherà Lisi che tanto salterà la sfida con la Pistoiese per squalifica e dunque non avrà problemi a rifiatare.

Stesso discorso per Di Quinzio a centrocampo (per lui ben 2 giornate), il fantasista nerazzurro dovrebbe fare reparto insieme a Gucher e ad uno tra Verna e Gamarra con il secondo forse favorito per far rifiatare il primo. Dietro le punte nel ruolo di trequartista ci dovrebbe essere Minesso che supporterà il tandem offensivo composto da Masucci e da Moscardelli con il capitano che dunque ritornera dal 1′ dopo un paio di gare, a riposo Pesenti che si sta dimostrando elemento importante per il campionato.

Qui Pontedera

I granata arrivano a questo ottavo di finale dopo aver eliminato la scorsa settimana il Siena ai calci di rigore dopo il 2-2 dei tempi supplementari. La squadra di Mister Maraia già lo scorso anno fece lo scherzetto al Pisa, quella volta ai sedicesimi, in Coppa Italia quando proprio all’Arena eliminò i nerazzurri grazie alle 0-1 deciso dalla rete di Pinzauti. Quella gara costò il posto in panchina a Mister Gautieri.

Anche questa volta il Pontedera dunque proverà sicuramente a dare battaglia per continuare una competizione che come detto ha la motivazione in più di poter entrare nei playoff come testa di serie. Così come il Pisa dunque anche i granata punteranno sulla partita di oggi, Mister Maraia però visto l’anticipo che ci sarà tra soli tre giorni contro l’Arezzo sarà costretto a risparmiare qualche titolare visto che già per la seconda settimana consecutiva il Pontedera giocherà ogni tre giorni.

Nel 3-5-2 granata ci dovrebbe essere Marinca in porta, davanti a lui Benassai, Fontanesi e Calcagni dovrebbero comporre il reparto difensivo. Passando al centrocampo sull’esterno di destra probabile vedere Raimo e su quello di sinistra Riccio con al centro Benedetti, Caponi e Bardini. Per l’attacco Maraia dovrebbe invece puntare sul tandem formato da La Vigna e Prete.

Le probabili formazioni

Pisa (4-3-1-2): Gori, Birindelli, Brignani, Benedetti, Lisi; Gamarra, Gucher, Di Quinzio; Minesso; Masucci, Moscardelli. All. D’Angelo

Pontedera (3-5-2): Marinca, Benassai, Fontanesi, Calcagni; Raimo, Bardini, Caponi, Benedetti, Riccio; La Vigna, Prete. All. Maraia

Arbitro: Feliciani della sezione di Teramo | Calcio d’inizio alle ore 14.30 all’Arena Garibaldi