Gli esami non finiscono mai, vecchio adagio che si adatta perfettamente al Pontedera, che alle 14.30 affonta la Pro Vercelli (compagine che divide la testa della classifica) con il Piacenza. I granata ci arrivano da imbattuti in questo primo scorcio del 2019. Finora è arrivata una vittoria contro l’Albissola e cinque pareggi conseguiti con Piacenza, Robur Siena, Arezzo e Gozzano, quattro delle quali arrivato in rimonta.

Esame dall’alto coefficiente di difficoltà lo dice la classifica e il valore della squadra piemontese, la truppa di Ivan Maraia però si è saputa sempre esaltare di fronte alle Big, nessuna squadra della parte alta della graduatoria ha avuto vita facile. I granata dovranno ripetere quel tipo di prestazioni, puntando ad una attenzione quasi maniacale in fase di non possesso,  cercando di pungere quando se ne presenta la possibilità di farlo. Il tecnico Ivan Maraia deve fare a meno degli squalificato Vettori, oltre al lungodegente Bruzzo non sarà della partita Ropolo (il cui rientro è previsto ad aprile inoltrato) e La Vigna fermato da un problema muscolare nella rifinitura. Risaliti ancora non al meglio della condizione, inizierà la propria partita dalla panchina.

Dirige il confronto Alberto Santoro di Messina, coadiuvato dagli assistenti Gianluca d’Elia di Ozieri e Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro.

LE PROBABILI FORMAZIONI

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; A. Benedetti, Borri, Fontanesi; Magrini, Calcagni, Caponi, Serena, Mannini; Pinzauti, Tommasini. A disp. Sarri, Marinca, Benassai, Risaliti, Giuliani, Masetti, Marseglia, Prete, R. Benedetti. All. Maraia.

PRO VERCELLI (4-2-3-1): Nobile; Berra, Milesi, Crescenzi, Mammarella; Azzi, Bellemo; L. Gatto, Germano, Foglia; Comi. A disp Moschin, Iezzi, Tedeschi, M. Gatto, Emanuello, Rosso, Sangiorgi, Schiavon, Mal, Gerbi, Grillo, Morra. All. Grieco.