Assegnati dalla Regione Toscana oltre 108mila euro al Comune di San Miniato, finanziamenti provenienti dal MIUR (“Buona scuola”) e destinati al nuovo sistema integrato di istruzione da 0 a 6 anni. “Si tratta di un importo vincolato dalla Regione al sostegno della domanda e dell’offerta dei servizi per la prima infanzia e delle scuole di infanzia – spiegano il sindaco Vittorio Gabbanini e l’assessore alla scuola Chiara Rossi -. Il Ministero ha attribuito alla Regione Toscana circa 14 milioni di euro che sono stati ripartiti tra i comuni per il 90% in misura proporzionale alla popolazione da 0 a 3 anni e per il 10% in proporzione alla popolazione di età 3-6 anni. Al Comune di San Miniato sono stati assegnati oltre 108mila euro, una bella cifra che la Giunta ha deciso di investire in azioni differenziate relative all’anno educativo in corso e al prossimo (2019/2020)”.

Abbiamo scelto di sostenere i servizi per la prima infanzia (0-3 anni) presenti sul territorio di riferimento attraverso l’abbattimento del 17% della retta per tutte le famiglie che utilizzano i servizi per la prima infanzia nell’anno 2019 – spiegano i due amministratori -. L’altro impegno che ci siamo presi, sempre per quanto riguarda i servizi per la prima infanzia (0-3 anni), è quello di continuare il convenzionamento di 7 posti al nido privato accreditato Pollicino, con l’abbattimento della retta del 17% per il periodo gennaio-luglio 2019 e la stipula di una nuova convenzione per le riconferme (4 bambini in continuità) con l’abbattimento della retta del 17%, per il periodo settembre-dicembre 2019”.