La presentazione del match

Nella 31^ giornata di campionato i nerazzurri, reduci dalla cocente eliminazione in Coppa Italia di Serie C, fanno visita in Sardegna all’Olbia. Una gara insidiosa contro una squadra che in casa a volte ha saputo esaltarsi contro le big, il Pisa arriva a questo match forte del 5° posto a parimerito con Pro Vercelli e Carrarese a quota 47 punti, di fronte la formazione sarda occupa il 12° posto in graduatoria con 31 punti.

La Cronaca

Primo Tempo

Buon avvio dei nerazzurri, oggi in maglia gialla, che iniziano giocando abbastanza all’attacco. La prima occasione arriva al 7′ con Masucci che di testa mette a lato dopo un bel servizio dalla destra di Birindelli che aveva crossato in maniera molto precisa. Al 14′ ci prova Gucher su schema da punizione ma il suo destro termina largo rispetto alla porta difesa dal portiere olandese Van Der Want. Subito dopo Gucher serve nuovamente in area Marconi ma il suo tiro di sinistro è troppo centrale e facile da parare per il portiere dei sardi.

Tra le due squadre sicuramente più propositivi i nerazzurri in questi primi 20′, anche se al solito c’è la fatica di costruire occasioni nitide nonostante la buona mole di gioco proposta. L’Olbia, nonostante una gara abbastanza attendista, si rende pericolosissimo al 26′ quando su calcio piazzato è Iotti ad arrivare da solo sul secondo palo ma il suo sinistro non centra la porta difesa da Gori da veramente pochi metri, ha rischiato il Pisa qui.

Dopo alcuni minuti di noia totale, il Pisa la sblocca! Da un calcio piazzato sulla destra è Gucher a crossare benissimo un pallone con il contagiri sul secondo palo dove arriva da dietro Brignani che con un grande stacco mette il pallone sotto la traversa dove Van Der Want tocca ma non riesce ad evitare veramente un bel gol, e così al 39′ è 0-1 in favore del Pisa allo stadio “Nespoli“! Premiata così sicuramente una maggiore continuità offensiva dei nerazzurri che però nei minuti subito precedenti al gol erano un po’ calati di ritmo. C’è spazio solamente per una punizione alta di Gucher dopo la rete di Brignani perchè senza recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoio con il risultato di Olbia 0 Pisa 1 al termine del primo tempo.

Secondo Tempo

Si riparte con un cambio per i padroni di casa con Ragatzu che prende il posto di Maffei. Nerazzurri che si rendono pericolosi al 49′ con Birindelli che colpisce di testa dalla destra dopo un bel cross di Minesso ma la conclusione dell’esterno nerazzurro termina larga rispetto alla porta dei sardi. Nerazzurri che hanno iniziato abbastanza all’attacco anche questo secondo tempo con tanti cross sia da una parte che dall’altra del campo, al 53′ grande spunto di Lisi che allarga per Birindelli che però con il sinistro calcia altissimo.

Altra occasionissima per il Pisa al 60′! Ottimo cross, l’ennesimo, dalla destra di Birindelli che trova perfettamente Marconi in area di rigore ma lo stacco di testa dell’attaccante nerazzurro colpisce il palo interno alla destra di un Van Der Want ormai battuto, sfortunato veramente Marconi in questa occasione con l’Olbia che si salva e che resta ancora in partita. Nerazzurri che continuano a cercare quel secondo gol che darebbe più tranquillità: al 71′ grossa occasione di testa anche per Verna ma Van Der Want si salva in calcio d’angolo.

Dallo stesso corner e ancora poco dopo ci prova due volte sempre di testa Marconi ma entrambe le conclusioni terminano a lato di non molto. Ottima partita del Pisa sino a qui, unica pecca non essere riusciti ancora a chiudere la gara nonostante un dominio netto e veramente tante occasioni create. Al 78′ altra grossa occasione, ancora di testa e ancora per Marconi, che anticipa anche Benedetti levando forse al difensore un colpo di testa che sarebbe stato più semplice, ma l’attaccante nerazzurro mette alto sulla traversa scusandosi con il compagno.

L’occasione migliore per l’Olbia arriva all’80’ sul sinistro di Ragatzu lasciato troppo solo sul secondo palo ma il tiro dell’attaccante sardo sibila alla sinistra del palo della porta di Gori e termina sul fondo. Prima vera occasione per la formazione sarda che arriva in questo finale, nerazzurri che non devono rischiare di buttare una gara che stanno ampiamente meritando. L’Olbia comunque in questi minuti finali sta mettendo in campo quell’agonismo che era un po’ mancato durante la gara, Pisa che ora sta pensando più a difendere che ad andare a cercare il raddoppio.

I nerazzurri comunque riescono a reggere bene l’urto dei sardi anche nei 4′ di recupero concessi dal Sig. Gariglio di Pinerolo che fischia così la fine: un gol di Brignani regala 3 importantissimi punti al Pisa in terra sarda, con questa vittoria i nerazzurri salgono addirittura al 3° posto con 50 punti assieme ad una selva di squadre: Pro Vercelli, Carrarese ed Arezzo. L’Olbia invece perde nuovamente in casa restando fermo a 31 punti in classifica.

Il Tabellino

Olbia (4-3-1-2): Van Der Want, Pinna, Iotti, Bellodi, Cotali; Vallocchia, Muroni (75′ Caligara), Pennington (57′ Ceter); Peralta; Maffei (46′ Ragatzu), Ogunseye (69′ Gemmi). All. Filippi

Pisa (3-4-1-2): Gori, Meroni (81′ Buschiazzo), Benedetti, Brignani; Birindelli, Verna, Gucher (90′ Izzillo), Lisi; Minesso (63′ Di Quinzio); Masucci (63′ Pesenti), Marconi (81′ Moscardelli). All. D’Angelo.

Reti: 39′ Brignani (P)

Ammoniti: 12′ Minesso (P), 57′ Iotti (O), 88′ Gemmi (O)

Note: arbitro Gariglio di Pinerolo | Angoli 1-5 | Recupero 0′-4′