Nell’immediato post-gara della bella vittoria in Sardegna contro l’Olbia parlano ai mezzi stampa i due difensori Meroni e Brignani, con il secondo autore della realizzazione decisiva ai fini della vittoria, assieme al Mister nerazzurro Luca D’Angelo apparso molto soddisfatto di questi tre punti. Ecco di seguito le dichiarazioni dei protagonisti nerazzurri:

Andrea Meroni

Molto soddisfatti della vittoria ed oltre a questo di non aver preso gol perchè ci teniamo particolarmente a questo particolare soprattutto noi difensori. Ora sicuramente Fabrizio (Brignani) ci dovrà pagare una cena perchè il primo gol tra i professionisti non si scorda mai e sono molto contento per lui che è stato anche criticato ma che è veramente una brava persona.”

Fabrizio Brignani

Vittoria fondamentale quella di oggi per la classifica, che dire sono molto contento oltre che per questo successo sicuramente anche per il mio primo gol in carriera tra i professionisti. Adesso dobbiamo andare avanti così, le esclusioni passate non sono un problema, io ho pensato solamente a continuare a lavorare per farmi trovare pronto. Prima o poi sapevo che l’occasione sarebbe arrivata e sono stato contento di averla colta al meglio oggi. Sabato arriverà la Carrarese ma sarà una gara diversa dall’andata, saremo sicuramente diversi, a Novembre in quella partita non eravamo noi, peccato ma capita nel calcio una giornata storta, faccio anche fatica a commentarla quella gara, questa volta dovremo provare a riscattarci.”

Mister D’Angelo

“Sono contento di aver vinto oggi e che il Pisa sia tornato a vincere ad Olbia dopo oltre 40 anni. Un successo più che meritato a mio avviso contro una squadra comunque insidiosa come la loro, abbiamo girato tantissimo il pallone e creato veramente tanto. Non so quale sia stata la chiave per la vittoria ma penso che dal primo secondo abbiamo avuto un atteggiamento veramente positivo su un terreno di gioco anche in condizioni non eccezionali, oggi abbiamo palleggiato con grande intelligenza e colpito nel momento giusto. Unica pecca non aver chiuso la gara prima, ma abbiamo preso un palo e creato tanto concedendo veramente quasi niente all’Olbia che è una buonissima squadra con attaccanti forti e molto giovani bravi e vogliosi. Gioca bene a calcio, oggi a mio avviso è stato merito nostro il non averli fatti giocare come sanno, tornando alla mia squadra devo dire che sono molto contento perchè avevamo anche assenze importanti per gli infortuni e tante partite giocate alle spalle ma atleticamente ho visto lo stesso un’ottima forma e anche chi ha giocato meno come oggi o comunque a Viterbo nonostante la sconfitta penso abbia fatto una grande partita.”