Per il quinto anno torna a Pisa la Coppa del Mondo di scherma paralimpica. L’appuntamento è fissato al palaCUS da domani, giovedì 21, a domenica 24 marzo.
Un occasione importante per gli atleti italiani perchè l’appuntamento pisano è valido per la qualifica di Tokio 2020.

Saranno circa 450 gli atleti e persone dello staff in rappresentanza di 32 nazioni. In programma dodici gare individuali previste per le specialità di fioretto, spada e sciabola (categorie A e B secondo disabilità, maschile e femminile) più 2 gare a squadre.

È con grande orgoglio – dichiara il Sindaco di Pisa Michele Conti sul sito ufficiale del Comune – che la città di Pisa ospita la quinta edizione della Coppa del mondo di scherma paralalimpica, a conferma della grandissima tradizione della scherma pisana che è stata protagonista, con campioni olimpionici come Simone Vanni, del successo della scherma italiana in tutto il mondo. Sarà un’occasione importante per la città non solo a livello sportivo, ma anche e soprattutto per dimostrare la grande attenzione dedicata all’accoglienza delle persone con disabilità, in questo caso campioni olimpionici come Bebe Vio, che sono diventati testimonial per il loro coraggio e la loro forza di volontà nell’abbattimento delle barriere non solo fisiche, ma mentali, che spesso limitano le possibilità delle persone con disabilità”.
Ringrazio l’A.S. Pisa Scherma, il CUS e l’Università di Pisa – prosegue il Sindaco – per aver dato vita a questa manifestazione, dimostrando una forte sensibilità a questi temi: Ricordo che l’Università ha nominato uno specifico prorettore e ha realizzato servizi dedicati agli studenti con disabilità, così come la nostra Amministrazione ha espresso una delega specifica alla disabilità. È nostra ferma volontà non solo sostenere iniziative che aprano lo sport a tutti, ma anche e soprattutto agire concretamente come Amministrazione, come stiamo facendo proprio in questi giorni con i cantieri partiti sui Lungarni, per abbattere le barriere architettoniche e rendere la città sempre più accessibile a tutti”.

Tra i numerosi ospiti presenti alla conferenza stampa anche l’amico Yuri Bianchi di Sport For Children Onlus che ringraziamo per il video realizzato per noi.