Alla vigilia della sentita sfida tra Pisa e Lucchese che andrà in scena domani pomeriggio alle ore 14.30 all’Arena ha parlato nella consueta conferenza stampa di presentazione del match Mister D’Angelo che ha anticipato i suoi pensieri e le tematiche che vedranno protagonista il Pisa in questo derby del foro.  Ecco di seguito le sue dichiarazioni.

Non credo che la gara di domani sarà presa con troppa euforia o sottogamba perchè i ragazzi mentalmente sono maturi, siamo consapevoli che le partite vanno affrontate al massimo, è la realtà perchè nonostante la situazione problematica della Lucchese i punti i rossoneri li hanno fatti sul campo e anche tanti se ci pensiamo, questo significa che affronteremo una squadra che nonostante i problemi che ha, ha dimostrato di avere valore. A livello fisico arriveranno più riposati, ma non cerchiamo alibi perchè il calendario sapevamo qual era e quindi dovremo fare nostra anche questa partita.”

Questa gara è una bella trappola perchè la Lucchese proverà a dimostrare di essere più forte dei problemi societari, arriveranno qui con rabbia e cattiveria anche per dare una gioia ai loro tifosi perchè è sempre un derby. Noi dovremo essere bravi a comandare la gara. Non so che gara aspettarmi e come giocheranno loro, noi siamo tutti presenti tranne Marconi che è squalificato e Liotti che deve recuperare. Credo che più o meno riproporrò la squadra vista Martedì contro la Pro Vercelli e dovrò valutare bene chi è più stanco e chi meno visto che abbiamo giocato spesso.”

Non ci sono gare semplici in questo campionato, ogni squadra dà sempre il massimo e la Lucchese sul campo avrebbe molti più punti di quello che dice la classifica così come il Cuneo che sono ultime ma quello non è il loro reale valore. Il nostro girone è il più difficile e il più martoriato con squadre storiche e organici forti, negli altri gironi ci sono buone squadre ma nel nostro numericamente ce ne sono di più attrezzate. Dopo il gol Birindelli era felicissimo, credo sia giusto che si goda il momento, non ho voluto in questi giorni tenerlo “calmo” perchè per me è giusto che si goda a pieno queste emozioni a 20 anni. La squadra è unita e ha un grande spirito morale da parte di tutti, nello spogliatoio spesso mangiamo anche insieme, c’è grande unità d’intenti.”

“Già questa è stata una settimana durissima, la prossima dovremo andare a Viterbo ed Olbia contro due squadre toste. La Viterbese tra l’altro questo turno riposa, purtroppo per noi, ma a prescindere da questo penso che sia una squadra forte. Prima però c’è da pensare alla gara di domani, dove dovremo giocare con le nostre qualità dimostrate in queste ultime gare, dovremo mettere pressione costante alla Lucchese e fare lo stesso tipo di partita rispetto alle ultime, penso che la chiave sia questa, restare equilibrati per poi sfruttare le occasioni che sicuramente creeremo.”

E poi conclude – “Pesenti e Moscardelli insieme mi sono piaciuti, lasciare fuori Masucci è difficile perchè è in un grande stato di forma. Domani sceglierò alla fine perchè tutti ci possono dare una grande mano. Credo che avere una rosa del genere a disposizione sia un grande lusso, su “Mosca” posso dire che anche se a volte magari prova una giocata di troppo è giusto che metta in campo le qualità che ha, per questo lo vedo bene accanto a Pesenti perchè se il secondo magari attacca di più la profondità, il primio può creare la superiorità numerica con una giocata.”