Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 20 marzo, gli agenti della Polfer di Pisa hanno tratto in arresto due giovanissime rom resesi responsabili di un furto di portafogli nella Stazione di Pisa Centrale.
Solita la vittima e solita la tecnica, ma stavolta la presenza degli agenti della Polizia Ferroviaria di Pisa, impiegati in un pattugliamento straordinario per il contrasto ai reati predatori programmato proprio in coincidenza con l’inizio della primavera, periodo di maggior frequenza di tali crimini, ha impedito che una ennesima turista tornasse a casa con un brutto ricordo della città della torre pendente.
Entrambe poco più che quindicenni, C.N. e C.M. si sono dimostrate delle baby professioniste del furto con destrezza. Una volta individuata la vittima perfetta, una anziana turista con difficoltà a salire a bordo treno, si sono poste alle sue spalle e, coprendosi reciprocamente, usando finanche uno scialle per occultare i movimenti delle mani, le hanno aperto lo zaino tenuto a spalla e hanno sottratto il suo portafogli contenenti soldi, documenti e alcune carte di credito.
La scena non è sfuggita agli occhi degli Agenti della Polfer di Pisa che, muovendosi rapidamente tra i viaggiatori in partenza, hanno raggiunto e bloccato le due giovani ladre mentre tentavano di allontanarsi con il portafogli in mano.
A dispetto della giovane età, le due rom vantano un curriculum criminale specifico per borseggi eseguiti nelle città d’arte. Entrambe sono state arrestate e condotte in serata nel Centro di Prima Accoglienza di Firenze.
La Polizia Ferroviaria oltre a presenziare gli Scali di maggior transito, è da tempo impegnata in una campagna informativa congiunta con FS dal nome ..Be Awere.. alcune regole di autotutela per affrontare in sicurezza il viaggio in treno. Maggiori informazioni possono essere richieste anche al Desk della Polizia Ferroviaria presente a Pisa C.le e a Firenze S. M. Novella o anche presso l’assistenza clienti di Trenitalia Spa.