Una corsa verso i playoff che ha registrato un rallentamento quella del Pontedera, anche se gli avversari in questa parte del 2019 sono stati tutti di assoluto valore: nelle ultime due uscite i granata hanno alzato bandiera bianca al cospetto di Pro Vercelli e Carrarese, e proprio contro i marmiferi seppur in formazione ampiamente rimaneggiata la truppa di Ivan Maraia ha venduto cara la pelle, sfiorando a più riprese anche la rete del pareggio, che avrebbe sicuramente meritato. Questo pomeriggio alle 18.30 arriva la Pro Patria, una delle rivelazioni di questo campionato, come testimonia il proprio lusinghiero ottavo posto in graduatoria, una neopromossa infarcita di molti elementi di esperienza con una propria filosofia di gioco ben definita, che ha le caratteristiche giuste per poter far bene in un campionato di serie C, mettendo qualità, alternando con fisicità e sagacia tattica.

Fondamentale per i granata non perdere entusiasmo, in settimana sia Maraia che Giovannini hanno puntato su questo tasto, anche perchè l’obiettivo stagionale è stato raggiunto, quindi adesso non resta che dare il massimo per centrare un piazzamento playoff. Si tratterebbe di una sorta di arricchimento di un campionato comunque oltre le più rosee aspettative. Assenti oltre ai “soliti noti” Bruzzo, Ropolo, Magrini e La Vigna, si aggiungono gli squalificati Borri e Alessio Benedetti.

La direzione del confronto è affidata a Nicola Donda di Cormons, coadiuvato dagli assistenti Vincenzo Madonia di Palermo e Rosario Antonio Grasso di Acireale.

LE PROBABILI FORMAZIONI

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri; Risaliti, Vettori, Fontanesi; Mannini, Calcagni, Caponi, Serena, Masetti; Pinzauti, Tommasini. A disp. Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani, Raimo, R.Benedetti, Marseglia, Prete, Bardini. All. Maraia.

PRO PATRIA (3-5-2): Tornaghi; Battistini, Zaro, Boffelli; Mora, Fietta, Gazo, Disabato, Galli; Le Noci, Mastroianni. A disp. Mangano, Molnar, Colombo, Marcone, Sanè, Bertone, Cottarelli, Ghioldi, Santana, Parker. All. Javorcic.