Tre punti di fondamentale importanza quelli conseguiti dal Pontedera, nello scontro diretto contro la Juventus Under 23 giocato questa sera allo stadio “Ettore Mannucci”, a decidere il confronto l’inzuccata decisiva di Riccardo Calcagni sul cross velenoso di Caponi. I granata hanno avuto la forza e la maturità di gestire il ritorno dei bianconeri, difendendo nei propri sedici metri in alcune circostanze, non concedendo spazi agli avversari, sprecando anche un calcio di rigore nella ripresa con Mannini.

PARTENZA SPRINT- Partono bene i padroni di casa portando il pressing molto alto trovando spazi nella metà campo bianconera, Ivan Maraia deve fare a meno degli squalificati Fontanesi e Pinzauti e decide di schierare Vettori, Borri e Alessio Benedetti in attacco, mentre a sorpresa inserisce Calcagni nel ruolo di trequartista alle spalle di Tommasini varando un 3-5-1-1. Proprio il numero 18 al 5′ sugli sviluppi di un cross di Mannini che trova la sponda di Borri, colpisce da buona posizione, ma Del Favero si oppone d’istinto. Sugli sviluppi del corner da sinistra battuto in maniera tesa da Caponi, vincente la deviazione aerea nel traffico di Calcagni. Con il passar del tempo la Juventus Under 23 reagisce, comincia a far girare la palla mandando a vuoto i granata, anche se raramente si rendono pericolosi, se si esclude un colpo di testa di Bunino controllato in tuffo da Biggeri, e al 41′ quando Mokulu scheggia la traversa su angolo da sinistra.

FORCING BIANCONERO- La ripresa vede gli ospiti premere, sbattendo con l’attenta retroguardia granata, quando invece il Pontedera riusciva a distendersi, faceva male soprattutto con le giocate di Tommasini- questa sera particolarmente ispirato, creava grattacapi ad una difesa avversaria tutt’altro che irreprensibile.

MANNINI FALLISCE IL RIGORE-  Potrebbe chiudere la contesa la truppa di Ivan Maraia, nel finale quando Caponi si guadagna un rigore, per fallo ai suoi danni del neo entrato Mavididi. Dagli undici metri si presenta lo specialista Mannini, che stavolta dagli undici metri si fa ipnotizzare dal portiere avversario. Il finale vede i torinesi continuare a spingere, ma Biggeri si sporca i guanti opponendosi a conclusioni dalla lunga distanza.

PONTEDERA-JUVENTUS UNDER 23 1-0

PONTEDERA (3-5-1-1): Biggeri; Vettori, Borri, A. Benedetti (66′ Risaliti); Mannini, Serena, Caponi, La Vigna (74′ R. Benedetti, Masetti; Calcagni (75′ Giuliani); Tommasini (89′ Benassai). A disp. Sarri, Marinca, Raimo, Marseglia, Riccio, Prete. All. Maraia

JUVENTUS UNDER 23 (3-4-1-2): Del Favero; Alcibiade, Andersson (65′ Masciangelo), Del Prete (34′ Coccolo); Di Pardo (67′ Morelli), Nicolussi, Kastanos, Beruatto (65′ Zanimacchia); Bunino; Olivieri (64′ Mavididi), Mokulu. A disp. Nocchi, Loria, Fernandes, Pozzebon, Portanova, Capellini, Oliveira. All. Zironelli.

ARBITRO: Moriconi di Roma 2

RETE: 5′ Calcagni

NOTE: Ammoniti: Kastanos, Nicolussi, Borri, Benedetti R. Angoli 5-5. Rec. 0’+5′. Spettatori 500 circa