Ultima partita interna per il Pontedera, questo pomeriggio ore 16.30 contro l’Alessandria, nella gara valida per la 37^ giornata del girone A di serie C. Gara che potrebbe dare ai granata proprio nello scontro diretto contro i piemontesi la certezza aritmetica del 10^ posto, per centrare l’obiettivo alla truppa di Ivan Maraia è sufficiente un pareggio, in modo da disputare con serenità l’ultimo impegno che li vede impegnati al “Porta Elisa” contro la Lucchese.

La bella prestazione offerta nel derby dell’Arena Garibaldi contro il Pisa ha dato una spinta emotiva significativa a tutto l’ambiente, unito alla consapevolezza di avere un vantaggio importante, e soprattutto i playoff a portata di mano, anche se alla vigilia il tecnico Ivan Maraia ha messo in guardia chi pensa che l’Alessandria sia rassegnata, anzi si presenterà in toscana con la volontà di giocarsi tutte le proprie carte per rimettere in discussione i playoff. Oltre a Magrini, il quale è fuori fino al termine della stagione non ci sono assenze nel Pontedera, quindi il tecnico potrebbe riproporre in larga parte la formazione capace di fermare i nerazzurri dieci giorni fa.

Dirige il confronto, Fabio Pasciuta di Ravenna coadiuvato dagli assistenti Vittorio Pappalardo di Parma e Salvatore Emilio Buonocore di Marsala.

Le probabili formazioni

PONTEDERA (3-5-2): Biggeri, Vettori, Borri, Risaliti; Mannini, Calcagni, Caponi, Serena, Masetti; Tommasini, Pinzauti. A disp. Sarri, Marinca, Benassai, Giuliani, La Vigna, A. Benedetti, Fontanesi, Raimo, Bruzzo, R. Benedetti. All. Maraia.

ALESSANDRIA (3-5-2): Pop; Del Vino, Zogkos, Agostinone; Gemignani, Rocco, Maltese, Bellazzini, Badan; Santini, Coralli. A disp. Cucchietti, Spampato, Gazzi, De Luca, Sartore, Gerace, Gjura, Usel, Akamaddu, Checchin, Tentoni. All. Colombo.