Nelle prime ore della mattinata di ieri, mercoledì 29 maggio, è giunta una segnalazione alla Sala Operativa della Questura di Pisa da parte del servizio 118 riguardante una ragazza con problematiche di natura psichiatrica per l’incolumità della quale si nutrivano timori poiché non rispondeva al telefono o al campanello dell’abitazione ubicata nel centro storico cittadino.

Personale delle Volanti e dei Vigili del Fuoco, a fronte delle legittime preoccupazioni dei sanitari, dopo aver staccato gas e elettricità nel palazzo, mettendolo in sicurezza, ed individuata con difficoltà la finestra dell’appartamento, sono saliti attraverso una autoscala sopra il tetto reso viscido dalla pioggia, saltando su un terrazzino dell’abitazione,  e in poco tempo sono entrati all’interno dell’appartamento, il tutto senza allarmare la ragazza che manifestava poca lucidità nel parlare con gli agenti .

Gli operatori, una volta nell’abitazione, hanno fatto entrare il personale sanitario, sempre cercando di tranquillizzare la ragazza che si era nel frattempo barricata in bagno. Il delicato intervento si è concluso con la apertura forzata della porta del bagno, riuscendo così ad affidare la ragazza alle cure del medico che la portava in ospedale per un controllo più approfondito.