Dopo due anni di attesa torna il Tower Festival, il più grande evento sportivo dell’estate pisana. Tornei, musica e spettacoli animeranno dal 21 al 23 giugno l’ottava edizione dell’evento organizzato dal Cus Pisa, diventato negli anni un appuntamento fisso per centinaia e centinaia di amanti dello sport e della musica. Una tre giorni di sport e divertimento aperta a tutti che trasformerà il Centro universitario sportivo pisano in un grande palcoscenico di eventi sportivi e musicali.

Ricchissimo il programma dei tornei, con sei discipline sportive diverse per un totale di tredici competizioni: calcio, tennis, basket, hockey, rugby, green volley. Esibizioni di arti marziali e di numerose altre discipline completano il quadro delle attività sportive che fino al tramonto animeranno la tre giorni del Tower Festival. Al calar del sole, lo sport farà spazio alla musica con concerti, dj set ed altre iniziative che intratterranno i partecipanti fino a notte. Durante il Tower Festival sarà inoltre possibile campeggiare grazie ad un’area camping che sarà attrezzata all’interno della cittadella sportiva del Cus Pisa (la permanenza sarà totalmente gratuita).

Per partecipare ai tornei è necessario compilare e consegnare l’apposito modulo di iscrizione (scaricabile sul sito web del Cus Pisa o ritirabile presso la segreteria del Cus Pisa in via Chiarugi, 5). «Il centro sportivo deve essere il punto di ritrovo degli universitari, un luogo dove poter fare sport e incontrarsi dopo le giornate di studio in un ambiente bello e accogliente – sottolinea Marco Treggi, commissario del Cus Pisa -. Per questo abbiamo fortemente voluto e lavorato per rinnovare l’appuntamento con il Tower Festival. Questo evento rende al Cus e all’Università un servizio essenziale perché riuscirà a coinvolgere un gran numero di studenti nel mondo dello sport. Un ringraziamento a tutti gli studenti, ai collaboratori, dipendenti e soci del Cus Pisa, da mesi impegnati nell’organizzazione dell’evento». I proventi dell’edizione 2019 del Tower Festival saranno totalmente devoluti all’associazione onlus “Sante Malatesta”, impegnata nel sostegno e nell’assistenza degli studenti universitari bisognosi.