Ieri sera dagli studi di PisainVideo è andata in onda la quarta puntata stagionale di “Eoraparloio“. Uno degli ospiti telefonici di Giovanni e Riccardo è stato Andrea Ferrari, caporedattore della testata online Cuoregrigiorosso.com, che domenica sera era presente all’Arena Garibaldi in occasione della sfida fra Pisa e Cremonese.

Il Pisa ha nettamente meritato la vittoria, dominando dal primo all’ultimo minuto“. “Il primo tempo sarebbe dovuto finire con un paio di gol di scarto – spiega Ferrari – dopo il 3 a 0 i nerazzurri fisiologicamente si sono rilassati. Il gol della Cremonese è arrivato semplicemente per questo motivo. Non appena i nerazzurri hanno alzato nuovamente il ritmo hanno trovato il quarto gol“. “A Cremona c’è molta delusione. Nessuno si aspettava di avere soltanto 3 punti dopo tre giornate. Manca condizione, ma a mio avviso c’è bisogno di un po’ più di intesa: all’Arena non ha funzionato l’organizzazione di gioco, con due mezzali molto dinamiche il Pisa ha avuto vita facilissima contro il solo Castagnetti a fare interdizione“.

Il Pisa mi ha impressionato moltissimo“, sottolinea Andrea Ferrari. “Lisi ha fatto una partita strepitosa: è il primo anno di Serie B in carriera. Sicuramente è il giocatore del Pisa che mi ha colpito di più. Più in generale si vede che la squadra di D’Angelo gioca sempre a memoria, in ogni frangente della partita. C’è entusiasmo nell’ambiente, ma non c’erano dubbi su questo. Ci sono tutte le componenti per fare una bella stagione“. “La Cremonese solitamente esce alla distanza, nel secondo tempo – conclude Ferrari – purtroppo però i giocatori sono stati tramortiti dalla prestazione del Pisa. Adesso arrivano due partite nel giro di tre giorni, con il turno infrasettimanale previsto per la prossima settimana: probabilmente Rastelli si giocherà le ultime chance di mantenere la panchina“.