Venerdì scorso nella sala Consiliare del Comune di Pontedera si è tenuta la presentazione di una iniziativa che ha il patrocinio del Comune e che vede insieme la Confesercenti di Pontedera e la Bellaria Solidarietà.

Si tratta di una campagna di solidarietà a favore della Salute Mentale in occasione del mese dedicato a questo tema. Dal 13 settembre al 13 ottobre i negozi di Pontedera che aderiranno alla iniziativa esporranno una locandina nella quale spiegheranno che presso l’attività è presente un salvadanaio, virtuale o reale, dove sarà possibile versare un euro. Quell’euro, a fine campagna sarà devoluto alle iniziative di Bellaria Solidarietà a favore di tutti coloro che hanno problemi di salute mentale.

Stamani alla presentazione in Comune c’erano: il vicesindaco Alessandro Puccinelli, il responsabile di Confesercenti Claudio Del Sarto, il Presidente di Bellaria Solidarietà Ramona Ninu, il socio della stessa associazione Jacopo Mammini.

“In Italia – ha detto Ninu – si calcola che una persona su quattro abbia possibilità di sviluppare problemi di salute mentale nel corso della vita. Noi assistiamo a Pontedera circa 70 persone. Gli operatori dell’associazione sono circa una decina e lavorano a titolo completamente gratuito”.

“Con i soldi raccolti nei negozi – ha detto Mammini – organizzeremo eventi sportivi a favore dei nostri associati. Alla fine della campagna si terrà alla Bellaria anche un torneo di Burraco che avrà la stessa finalità di raccogliere fondi. Ringraziamo tutte le attività che ci hanno sostenuto in questa iniziativa, oltre, ovviamente a Confesercenti e Comune”.

“Per noi commercianti – ha detto Del Sarto – è un modo per coltivare, attraverso le tante iniziativa in corso in città in questo periodo, anche la solidarietà. E la seconda volta che aderiamo a questa iniziativa e ci sembra davvero una cosa positiva”.

“Il Comune non può che apprezzare – ha concluso il vicesindaco Puccinelli – la sensibilità per i temi sociali e il sostegno alla coesione sociale. Noi supportiamo queste iniziative sostenendole e favorendone la conoscenza”.

Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il sito della Bellaria Solidarietà: www.gsbellaria.it/solidarietà.