Il Pisa Sporting Club si mette in viaggio verso il “Bentegodi” consapevole di dover affrontare una vera e propria corazzata della categoria ma con al seguito tanti tifosi nerazzurri pronti a sostenere la squadra.

Sono molti gli spunti di riflessione della sfida al Chievo Verona in programma domani (ore 18.00) che il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo si è soffermato ad analizzare con la stampa nel consueto incontro pregara: “In settimana abbiamo provato sia il modulo 3-5-2, sia il modulo 4-3-1-2 perché dovremo essere bravi a variare le situazioni di gioco. Certo, sarà importante scegliere inizialmente la migliore ma dovremo essere altrettanto bravi qualora ci fosse la necessità di cambiare in corsa. Il Chievo è una squadra forte, molto tecnica e con giocatori di grande valore: ci servirà una partita molto importante soprattutto dal punto di vista della mentalità”.

Capitolo infermeria: “Mancheranno soltanto Liotti e Moscardelli, gli altri sono tutti a disposizione”

Che partita vedremo? “Una gara molto tattica e combattuta. Sarà fondamentale il nostro atteggiamento in possesso di palla e l’attenzione quando dovremo difenderci. Abbiamo lavorato tanto e dobbiamo mettere a frutto quanto provato in allenamento”.

Il Pisa Sporting Club raggiungerà questa sera il Veneto per iniziare il ritiro che precederà la gara esterna in programma domani (ore 18.00) allo Stadio “Bentegodi” contro il Chievo Verona.

Questa mattina il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo ha fatto svolgere alla squadra un allenamento prettamente tecnico-tattico sul prato dell’Arena Garibaldi: simulazioni di gioco, calci piazzati e conclusioni in porta prima del rompete le righe che ha preceduto la comunicazione dell’elenco dei convocati: Ramzi Aya, Raul Asencio, Francesco Belli, Simone Benedetti, Samuele Birindelli, Andrea D’Egidio, Alessandro De Vitis, Davide Di Quinzio, Michael Fabbro, Stefano Gori, Robert Gucher, Gianmarco Ingrosso, Nicolas Izzillo, Francesco Lisi, Michele Marconi, Marius Marin, Gaetano Masucci, Andrea Meroni, Mattia Minesso, Simone Perilli, Marco Pinato, Nicholas Siega, Marco Varnier, Luca Verna.