Le Volanti della Questura di Pisa, avvalendosi della collaborazione di personale del Reparto Prevenzione Crimine Firenze sono quotidianamente impegnate in servizi di controllo del territorio. Nella scorsa settimana si sono dedicate con particolare attenzione ai luoghi maggiormente frequentati da giovani, sia per ragioni di svago sia per attività lavorative o didattiche, consapevoli che tali luoghi attirano l’attenzione di coloro che sono dediti ad attività illecite.

Durante un controllo effettuato in Via Garibaldi, nei pressi dell’Istituto Professionale Alberghiero, è stato individuato un cittadino extracomunitario che, alla vista degli operatori ha immediatamente esternato segnali di insofferenza ed agitazione. L’agitazione è apparsa subito comprensibile, dato che l’extracomunitario, non appena si è proceduto al controllo ha tentato, vanamente, di ingoiare alcuni piccoli involucri, poi risultati essere 8 e contenere sostanza stupefacente tipo cocaina per il peso complessivo di 2.4 grammi; l’uomo aveva anche in tasca una banconota da 10 euro, chiaro provento della illecita attività in corso.

Il cittadino extracomunitario, T.M. nato in Marocco nel 1982, pluripregiudicato anche per reati della stessa indole, irregolare in Italia, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente a fini di spaccio e, alla luce dell’aggravante prevista dalla legge nei casi in cui l’attività delittuosa si svolga in prossimità di istituti scolastici, associato alla Casa Circ.le Don Bosco, a disposizione della Autorità Giudiziaria.