Autismo, arte e cinema. Nuovo evento dedicato ad arte e autismo legati a ’“L’Arte risveglia l’anima”, la mostra in corso al Museo della Grafica, a Palazzo Lanfranchi a Pisa, lo straordinario progetto internazionale di inclusione culturale e sociale elaborato e promosso dall’Associazione Autismo Firenze, l’Associazione culturale L’immaginario e l’Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia) con l’obiettivo di contribuire a sensibilizzare la società e a modificare l’atteggiamento nei confronti delle persone con disturbi dello spettro autistico, valorizzandone le potenzialità creative.

Gli eventi sono promossi e organizzati dal Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pisa, dall’IRCCS Fondazione Stella Maris e Autismo Pisa Onlus con il sostegno di Banca Intesa, Aims to Trials. Autism research for Europe, Cinema Caffè Lanteri e Cinema Arsenale.

Martedì 28 gennaio alle ore 20,30 si torna al Cinema Arsenale, con la proiezione del film “Tutto ciò che voglio” (Please stand by) di Ben Lewin. La trama di questo road-movie ha come protagonista Wendy, una talentuosa ragazza autistica, che fugge dal proprio prepotente tutore appena divenuta maggiorenne per consegnare una sceneggiatura di 500 pagine da lei scritta ad un concorso. A presentare la pellicola la dr.ssa Raffaella Tancredi, medico specialista in Neuropsichiatria Infantile, coordinatrice dell’Unità Operativa 3, sezione Autismo presso IRCCS Stella Maris.