A poco più di 24 ore dalla fondamentale sfida contro il Venezia (domani ore 18) ha parlato nella consueta conferenza stampa di presentazione alla partita Mister Luca D’Angelo fresco di rinnovo sino al 2021 con i nerazzurri. Ecco di seguito le sue dichiarazioni rilasciate in sala stampa sia sul match di domani che sul rinnovo: 

Era da un po’ di tempo che trattavamo il rinnovo, eravamo già d’accordo da oltre un mese. Ovviamente sono molto felice, la società mi ha dato fiducia ampiamente prima della conclusione della stagione e questo mi riempie d’orgoglio. Domani proveremo a vincere come facciamo sempre, in casa la vittoria ci manca da un po’ e domani affronteremo una squadra che in trasferta ha dato il meglio, noi ci proveremo con tutte le forze ma nel calcio di partite facili non ce ne sono. Dobbiamo fare una grande partita se vogliamo vincere.”

Noi come loro probabilmente meritavamo qualche punto in più, io parlo della mia squadra e posso dire che ultimamente alcuni punti per le prestazioni avremmo meritato risultati differenti. Le partite sono tutte importanti non bisogna fare l’errore di pensare che la gara singola decida tutto, domani sicuramente è importante ma la più importante è la prossima che devi giocare, ogni settimana. Noi possiamo giocare in entrambe le maniere, come produzione offensiva creiamo tanto e il 3-5-2 spinge sulle fasce, il 4-3-1-2 è dovuto al fatto che abbiamo giocatori diversi adesso ed è un modulo più aperto alla fantasia per gli interpreti che abbiamo. A Cremona abbiamo fatto 4 gol, ad Empoli abbiamo creato tanto così come con la Juve Stabia. Quindi anche con questo modulo non penso sia mancata la produzione offensiva.”

“In questo campionato ben 5 gare nostre si sono risolte nel recupero, 3 volte a sfavore e 2 a favore, quando sono contrarie ovviamente te le ricordi di più e fa più male ma voglio ricordare che in un paio di situazioni c’è anche andata bene. Ad inizio partita ad Empoli abbiamo creato tanto, avrei messo la firma per farlo. Probabilmente ci è mancato il fatto di segnare quel secondo gol e poi ci siamo abbassati. In ogni gara c’è un periodo in cui si soffre, quando però lo fa l’avversario dobbiamo migliorare a fare male. Difficilmente facciamo un tiro e un gol, questa cosa va sicuramente migliorata.”

E poi conclude – “La nostra idea di gioco consuma molta energia e a volte è anche normale che nel finale magari qualcosa ci manca, secondo me la scaltrezza ce l’abbiamo anche e in più situazioni abbiamo difeso bene, secondo me i valori importanti nel calcio sono l’approccio, il lavoro tattico e l’aspetto fisico e mentale. Negli ultimi 20 minuti questi fattori rimangono tranne quello tattico perchè entrambe le squadre sono stanche e si allungano, esce maggiormente il fattore mentale e in alcune situazioni la maggiore qualità fa la differenza, l’esempio è Tutino nella gara di Domenica sera che ha trovato comunque un gran gol. Bisogna anche guardare alle qualità degli avversari e non solo ai propri errori. I ragazzi per domani stanno tutti bene, assenti i soliti Meroni, Ingrosso e Varnier e Soddimo-Marin che sono squalificati.”