Alessandro De Vitis ha parlato ai microfoni dei canali ufficiali del Pisa Sporting Club in vista della gara di Serie B contro il Perugia.

IL MOMENTO – » innegabile che in quest’ultimo periodo stiamo raccogliendo meno di ciÚ che avremmo meritato. Dobbiamo serrare le fila: Ë un momento difficile, mancano 13 partite e credo ci sia tutto il tempo per risollevarsi. Questo gruppo ha dimostrato di reagire bene nelle difficolt‡. Sono fiducioso anche grazie alla reazione del nostro pubblico: Ë un aspetto fondamentale, anche dopo la sconfitta contro il Venezia Ë stato veramente lodevole a fine partita il loro atteggiamento, non sono piovuti fischi come potrebbe accadere in altre piazze. Dobbiamo tenerci questo aspetto che per noi Ë un valore aggiunto.

LA PRESSIONE – ´Va avvertita una pressione positiva, dobbiamo essere consapevoli che siamo quasi a marzo e le partite hanno un peso specifico diverso rispetto a quelle che si potevano giocare a inizio campionato. La sana pressione fa bene, ci tiene svegli e viviª.

LE PRESTAZIONI – ´Non si puÚ dire che abbiamo fatto brutte partite ultimamente. A Empoli avremmo meritato di più, col Venezia anche. In questo periodo alla prima occasione subiamo gol, dobbiamo essere ancora pi˘ bravi a cercare di rimanere maggiormente concentrati durante i 90 minuti e limitare distrazioni o errori dei singoli. CosÏ facendo possiamo uscire da questo momentoª.

LA STAGIONE PERSONALE – ´Sono abbastanza soddisfatto di quello che sto facendo. Tendo sempre a essere autocritico. Sabato sono uscito dallo stadio non contento perchÈ penso che avrei potuto gestire meglio la situazione sul secondo gol. Ho analizzato questa situazione da sabato a lunedÏ, potevo fare meglio. Spero di poter concludere queste partite, quelle più importanti, in crescendo.

Si ringrazia il Pisa SC per l’intervista e per il video in allegato