Dopo l’incontro con le associazioni ambientaliste a cui hanno partecipato il sindaco Michele Conti, l’assessore al verde urbano Raffaele Latrofa e il responsabile del verde Fabio Daole, per condividere cronoprogramma e modalità dell’intervento di rinnovo arboreo previsto per il quartiere di Porta a Lucca, partono lunedì, i lavori di Euroambiente in via Giovanni Pisano, dove verranno rimossi 16 pini (oltre a 30 ceppaie), e verranno immediatamente ripiantumati 73 nuovi alberi. A seguire l’intervento prevede lavori in via Gamerra, dove verranno rimossi 16 alberi (oltre a 19 ceppaie) e ne verranno ripiantati 19, entro il mese di marzo.

“In questi mesi ci dedicheremo – spiega l’architetto Daole – alla zona di Porta a Lucca, il quartiere che più di tutti a Pisa vede una forte concentrazione di pini. Provvederemo entro il 15 di marzo, così da non impattare sulle nidificazioni degli uccelli – come richiesto dalle associazioni ambientaliste – a rimuovere i pini nelle due strade, a eseguire le nuove piantumazioni che saranno dotate di impianto di irrigazione e successivamente a rifare i marciapiedi danneggiati. In totale lungo le due strade oggetto dell’intervento andremo a ripiantumare 92 nuovi alberi. L’intervento si inserisce all’interno del più ampio piano di rinnovo arboreo della zona di Pisa nord – Porta a Lucca che prevede nell’arco di tre anni la rimozione di 410 alberature e la ripiantumazione di totale di 924 nuove piante, secondo un cronoprogramma che prevede nel 2020 l’abbattimento di 108 alberi e la ripiantumazione di 252; nel 2021 il taglio di 153 piante e la messa a dimora di 145 nuove essenze e nel 2022 la rimozione di 149 e la ripiantumazione di 149 nuove alberature.”

“Dopo via Pisano e via Gamerra – aggiunge l’assessore Latrofa – ci occuperemo anche di via Fratelli Rosselli, via Baracca e via Rindi dove proabilmente procederemo con un diradamento delle alberature presenti e alla successiva ripiantumazione, per risolvere l’annoso problema delle radici in superficie che hanno danneggiato strade e marciapiedi del quartiere, rendendole impercorribili soprattutto a persone anziani e disabili. In tutte le strade oggetto degli interventi di rinnovo arboreo procederemo, per mezzo di Pisamo, a ripristinare i marciapiedi (e la pista ciclabile, ove presente) danneggiati, a risagomare le formelle degli alberi e a risistemare l’asfalto dove necessario. Oltre alle albertature stradali provvederemo a incrementare il numero delle piante presenti nel quartiere, con un’operazione di forestazione urbana, utilizzando le aree verdi presenti come il parco di via Falcone e l’area verde di Gagno, dove complessivamente andremo a piantare 160 nuovi alberi”.

“Prima di procedere con gli interventi, abbiamo convocato una serie di incontri – conclude il sindaco Michele Conti –  per condividere con le associazioni ambientaliste della città il cronoprogramma degli interventi di rinnovo arboreo in ogni quartiere, le modalità di intervento e la scelta delle essenze arboree che andranno a sostituire le alberature da rimuovere. Come stiamo dimostrando con il Parco urbano di Cisanello, dove ci siamo messi a lavoro per trasformare quello che era solo un progetto neanche completato in un cantiere effettivo, riteniamo che la partecipazione e il confronto con i cittadini siano sì momenti importanti, ma, a differenza di chi ci ha preceduto, la nostra azione non si limita alla predisposizione e condivisione dei progetti, ma punta alla realizzazione effettiva delle opere entro la fine della legislatura. A maggior ragione in ambito di verde pubblico, vogliamo lavorare per lasciare alle future generazioni una città diversa, riqualificata, verde e con un patrimonio arboreo aumentato e rinnovato.”

Per permettere lo svolgimento dei lavori da parte di Euroambiente da lunedì 17 febbraio fino al termine dei lavori, comunque non oltre il 5 marzo, saranno adottate i seguenti provvedimenti temporanei di viabilità e sosta, con orario 8-17 escluso sabato e domenica, con lavori in stato di avanzamento: viale G Pisano, divieto di sosta con rimozione coatta, restringimento di carreggiata e divieto di transito pedonale sul marciapiede nell’area di intervento, con occupazioni secondo lo stato di avanzamento lavori (cantieri di 50 mt lineari  al giorno);  via G.P. Gamerra, divieto di sosta con rimozione coatta ambo i lati, restringimento di carreggiata e  divieto di transito pedonale sul marciapiede nell’area di intervento, con occupazioni secondo lo stato di avanzamento lavori ( cantieri   di 50 mt lineari  al giorno).