In vista del referendum sul taglio del numero dei parlamentari, previsto per domenica 29 marzo, l’ufficio elettorale del Comune di Pisa comunica le scadenze per gli elettori residenti all’estero e per quelli affetti da gravissime infermità.

Gli italiani residenti all’estero votano per corrispondenza; il diritto di voto si esprime nel proprio comune, comunicando l’opzione di scelta al Consolato competente entro sabato 8 febbraio. Il modulo è scaricabile sul sito del Comune di Pisa nella sezione “Elettorale” al link: https://www.comune.pisa.it/it/ufficio-scheda/22781/Diritto-di-voto-per-i-cittadini-all-estero.html

Gli elettori affetti da gravissime infermità(che ne rendono impossibile l’allontanamento dalla propria abitazione) e gli elettori in dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettomedicali, possono essere ammessi al voto domiciliare. Per farlo, gli elettori devono far pervenire al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano. Per il referendum del 29 marzo, le richieste di esercizio di voto domiciliare dovranno pervenire al Comune a dal 18 febbraio al 9 marzo. La sussistenza dei requisiti deve essere accertata dal funzionario medico designato dall’ASL, con certificato in data non anteriore al 13 febbraio. Il modulo e le informazioni sono reperibili sul sito del Comune al link: https://www.comune.pisa.it/it/ufficio-scheda/22852/Voto-Domiciliare.html.

Informazioni: ufficio elettorale, via del Moro n. 3, tel. 050910340, email: elettorale@comune.pisa.it
, PEC comune.pisa.elettorale@pec.it
.

Scrutatori. La Presidente della Commissione elettorale del Comune di Pisa, la Vicesindaco Raffaella Bonsangue e gli altri componenti, i consiglieri,  Francesco Niccolai, Virginia Mancini e Alessandro Tolaini, sentiti gli uffici, informano che  le persone iscritte nell’albo degli scrutatori che hanno già comunicato la propria disponibilità a ricoprire tale incarico  per le elezioni regionali, che si terranno con ogni probabilità nel mese di maggio p.v., saranno tenute in considerazione anche per il referendum costituzionale del 29 marzo. Nell’ occasione si sollecitano gli interessati a presentare le dichiarazioni di disponibilità che devono essere inviate al seguente indirizzo mail: cec@comune.pisa.it
.