All’ospedale Lotti di Pontedera la cura delle ulcere cutanee profonde è un’eccellenza riconosciuta. E’ dei giorni scorsi, infatti, la pubblicazione di un articolo su una prestigiosa rivista scientifica, l’International Wound Journal, a  firma del dottor Valerio Vallini, responsabile del percorso.

L’ambulatorio vulnologico di Pontedera gestisce oltre 600 accessi annui, prestando particolare attenzione alla gestione del dolore che spesso accompagna le lesioni ulcerative. Oltre alle diverse metodologie diagnostiche a disposizione del Lotti (ecocolordoppler, esami specifici di laboratorio), è importante anche la parte terapeutica che si avvale della possibilità di eseguire innesti di cute e della terapia cellulare rigenerativa con cellule mononucleate.

L’ambulatorio, che rappresenta un punto di riferimento nella gestione e nel trattamento delle lesioni cutanee, è attivo da oltre 2 anni sia al distretto di via Fleming, sia all’interno dell’ospedale dove viene praticata la riparazione tissutale mediante utilizzo di innesti di sostituti dermici e terapia cellulare rigenerativa. (dg)