Mercoledì sera è andata in onda la ventiduesima puntata stagionale di “Eoraparloio“: uno degli ospiti telefonici di Giovanni e Riccardo è stato l’ex difensore nerazzurro Simone Calori, da poche settimane esonerato dalla panchina della Sangiovannese in Serie D. “Seguo il Pisa tutti i giorni con grande passione e come i tifosi pisani mi faccio prendere dall’entusiasmo perché il mercato invernale ha rinforzato la rosa: sulla base del grande equilibrio che prosegue da inizio stagione, penso che i nerazzurri si possano inserire nella lotta per i playoff“. “L’aspetto più importante è riuscire a trovare continuità di risultati. In Serie B la differenza sta tutta qui – continua – se si crede nel risultato e in quello che si fa, gli episodi poi premiano gli sforzi. E’ quello che è successo a Cremona: la vittoria che è arrivata deve spingere la squadra di D’Angelo a raggiungere il prima possibile la salvezza. Una volta tagliato questo traguardo si può anche puntare a qualcosa di più importante“.

Samuele Birindelli è un giovane veterano. E’ cresciuto moltissimo sul piano della regolarità – spiega Calori – tatticamente è cresciuto, ma bisogna ricordarci che ha appena vent’anni. Il fatto di essere pisano probabilmente lo sottopone a qualche critica di troppo, ma è un passaggio che gli serve per allargare le spalle e imparare più in fretta a diventare grande. Ha molta strada di fronte a lui e parecchi margini di miglioramento“.