Si avvicina il momento delle decisioni da prendere per il mondo dello sport e, ovviamente anche per il calcio italiano. Una fase molto delicata sulla quale è nuovamente intervenuto il Presidente del Pisa Sporting Club Giuseppe Corrado, ospite dell’edizione odierna del TgR Toscana: “Stiamo vivendo un periodo terribile, ma fra qualche anno ‘racconteremo’ di un brutto ricordo. Purtroppo la situazione non è facile ma non c’è alcuna fretta, dobbiamo avere sicurezze: se quello che importa è la salute, non importa quando si riparte dobbiamo farlo nelle condizioni giuste“.

La Serie B è alle prese con una grave crisi: “La Serie B non solo in Italia ma in tutta Europa è il campionato di supporto, la piattaforma più importante per la Serie A. E il Pisa in questo ambito è la squadra che ha rimesso di più perché è seconda nella classifica del valore generato dalla biglietteria e dagli abbonamenti: lo stadio chiuso fa rimettere tanti soldi in più rispetto alle altre squadre“.

Da più parti si polemizza sulla troppa attenzione rivolta al calcio: “E’ vero, ma il calcio smuove molti interessi, genera 3 miliardi di euro di giro di affari ed è chiaro che abbia una rilevanza superiore rispetto agli altri sport“.