Un anno dopo la splendida notte di Trieste, pochi giorni prima della ripresa di un campionato ancora tutto da vivere e da scrivere dopo il lungo stop per l’emergenza Covid-19. Gaetano Masucci si è raccontato ai microfoni della trasmissione “Diario Nerazzurro” di Canale 50: “In questi giorni mi sono rivisto molte immagini, fotografie della finale Playoff dello scorso anno e mi vengono ancora i brividi. Credo che ogni anno sarà ancora più bello rivivere quelle emozioni perché sul momento non te ne rendi conto fino in fondo. Anno dopo anno, invece, realizzi l’importanza di quello che è stato fatto”.

Adesso però è tempo di pensare al presente: “Finalmente siamo tornati sul campo. Oltre al pallone la cosa che mi è mancata di più è stata la vita di spogliatoio, il vivere quotidiano con i compagni. Dopo i primi giorni di ‘rodaggio’ siamo tornati ad una quasi normalità, ovviamente rispettando quanto prescritto è comunque possibile e poi nel rettangolo verde tutto torna come prima”.

Ultima apparizione nel derby con il Livorno, una uscita anzitempo per infortunio: “Adesso sto bene e insieme ai miei compagni sto cercando la forma migliore. Devo dire che la squadra è stata professionalmente perfetta perché ho visto rientrare tutti in ottime condizioni. Adesso ci aspetta un campionato completamente nuovo e sarà importante soprattutto sapersi adattare alle nuove condizioni. La nostra squadra è predisposta da sempre al sacrificio e di sicuro cercheremo di dare sempre il massimo”.

A cominciare dalla sfida con la Salernitana: “Un avversario valido e dal grande prestigio: lo dice la classifica e lo dicono soprattutto i nomi in rosa e l’allenatore. Sarà una gara molto difficile”.