Giugno Pisano nel segno dei libri e delle pubblicazioni dedicate alla storia, all’arte e alle tradizioni di Pisa. Pacini Editore ripropone la felice esperienza realizzata a maggio, nelle date del Salone del Libro di Torino, e invita i lettori e gli appassionati di libri e di tradizioni a festeggiare insieme il Giugno Pisano con due nuove iniziative.

Pacini Editore propone una selezione dei tantissimi titoli dedicati alla storia e alla tradizione della città di Pisa sui canali social e in promozione fino a fine giugno sul proprio sito, con uno speciale codice sconto riservato ai lettori. Un libro al giorno, per tutto il mese di giugno, a cominciare da lunedì 8 giugno, sulle pagine social di Pacini Editore e sconti su una selezione dei tantissimi libri pubblicati dalla casa editrice dedicati alla città di Pisa, alla sua storia, ai luoghi, le bellezze, i monumenti.

Veri e propri cammei che raccontano, attraverso la voce degli autori, le pagine di libri, diventati anche irrinunciabili classici per chi vuole approfondire o rileggere la storia della città, o ripercorrerla attraverso magnifiche foto e testi di alto profilo.

“Il Nostro #giugnopisano”, promosso da Pacini Editore, prende quindi il via con un libro di recente pubblicazione e che è già un caposaldo per tutti gli appassionati di tradizioni storiche: Pisa – Identità e tradizioni”, curato dalla medievista Gabriella Garzella e dal giornalista Beppe Meucci con i contributi di studiosi autorevoli ed esperti locali.

Gli appuntamenti quotidiani proseguiranno con altri importanti testi, come quelli dedicati alla piazza del Duomo (con “Guida alla Piazza del Duomo di Pisa – Bimbi tra i miracoli”; “Pisa. Città di miracoli”, “Sorpresi dai miracoli”, “La Torre pendente di Pisa” (nella leggenda nella storia nell’arte), o alle fortunatissime storie illustrate di Pisa e di Pisa al mare, della scultura, della pittura, dell’economia. Moltissimi i titoli legati all’arte e al patrimonio cittadino, come quelli sul Giardino Scotto, “Pisa e le sue chiese dal Medioevo a oggi”, “La chiesa di San Paolo a Ripa d’Arno”, e il recentissimo “La chiesa di Santa Caterina d’Alessandria”, curato dal grande storico dell’arte Marco Collareta.

Da non perdere anche l’appuntamento con “Le navi antiche di Pisa”, il libro-guida al nuovo Museo delle Navi negli Arsenali Medicei, scritto dall’archeologo Andrea Camilli, e quelli con i volumi fotografici “L’Arte a Pisa in 200 Immagini”, e i cataloghi delle bellissime mostre di Palazzo Blu curati dallo storico dell’arte Stefano Renzoni e dal giornalista Giuseppe Meucci dedicati a “Gli anni ’60 a Pisa”, “Gli anni ’50” e “Il Sessantotto”.

Per una casa editrice storica come Pacini Editore festeggiare il Giugno Pisano attraverso i nostri libri dedicati a Pisa è un fatto abbastanza naturale – commenta Francesca Pacini, direttore editoriale –; in moltissimi anni abbiamo pubblicato centinaia di volumi attraverso i quali abbiamo contribuito a divulgare la storia del nostro bellissimo territorio e a valorizzarlo, coinvolgendo autori di primo piano. Per questo motivo, ora più che mai, sentiamo ancora di più la responsabilità di essere presenti nelle case dei pisani per non rinunciare del tutto al Giugno Pisano”. “Così – prosegue Francesca Pacini – in linea con quanto ha deciso il Comune che ha dovuto rinviare gli eventi che caratterizzano questo mese, abbiamo deciso di non rinunciare a celebrare la nostra città e abbiamo pensato di proporre qualcosa di diverso. Una selezione dei tantissimi titoli dedicati alla storia e alla tradizione della città di Pisa sarà proposta sui nostri canali social e in promozione fino a fine giugno sul nostro sito, con uno speciale codice sconto riservato ai nostri lettori”.