“Gli oltre 17 milioni di euro per la Toscana in seguito all’ondata di maltempo del novembre 2019 sono la notizia positiva che stavamo aspettando”, afferma il consigliere regionale Pd Andrea Pieroni dopo l’annuncio dell’adozione da parte del commissario delegato, il presidente della Regione Rossi, dell’ordinanza che approva il piano per i 429 interventi necessari. “Furono giorni di grande apprensione perché la portata dell’Arno e degli affluenti era vasta e dobbiamo ringraziare le infrastrutture della Regione: il bacino di Roffia, utilizzato per la prima volta e lo Scolmatore, che hanno salvato Pisa ed evitato danni ben più gravi alla valle dell’Arno”.

16,9 milioni saranno per il ripristino della funzionalità dei servizi pubblici e delle infrastrutture di reti strategiche, attività di gestione dei rifiuti, delle macerie e per le misure volte a garantire la continuità amministrativa nei comuni e nei territori interessati, anche mediante interventi di natura temporanea. 133 mila euro per interventi di soccorso e per quelli necessari alla rimozione delle situazioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità. Di queste risorse 13,5 milioni sono garantiti dal Governo, mentre 3,6 sono fondi aggiuntivi della Regione.

I comuni della provincia di Pisa colpiti dal maltempo: Bientina, Buti, Calcinaia, Casciana Terme Lari, Cascina, Castelfranco di Sotto, Guardistallo, Montecatini Val di Cecina, Montescudaio, Monteverdi Marittimo, Montopoli in Val d’Arno, Palaia, Pisa, Pomarance, Ponsacco, Pontedera, Riparbella, San Giuliano Terme, San Miniato, Santa Croce sull’Arno, Santa Luce, Santa Maria a Monte, Terricciola, Vecchiano, Vicopisano, Volterra.