La presentazione del match

In un insolito martedì pomeriggio il Pisa ospita all’Arena il Venezia nella terz’ultima giornata di campionato. Un match che arriva dopo la brutta sconfitta di Frosinone e che potrebbe certificare, in caso di risultato positivo, la salvezza per i nerazzurri fermi al 13° posto con 44 punti assieme a Vicenza e Cremonese. Di contro c’è un Venezia lanciatissimo nei playoff al 5° posto a quota 56 punti. Lagunari artefici veramente di una grande annata rispetto a quella a corrente alternata della scorsa stagione.

Cronaca

Primo Tempo

Il primo tiro in porta è del Pisa al 3′ con Vido che dal limite calcia centralmente e Maenpaa blocca. Al 5′ bella azione ospite con Esposito che casca in area e reclama il rigore ma per il direttore di gara è angolo. Al 9′ errore di Birindelli molto pesante e Caracciolo per rimediare è costretto a prendersi il giallo subito in avvio.

Al 12′ cross in area su cui Marin si inserisce bene di testa sprecando però una grande occasione colpendo male il pallone su una dormita difensiva del terzino del Venezia. Peccato. Problema fisico per Caracciolo che è costretto al cambio: entra De Vitis. Al 16′ Crnigoj da fuori calcia alto sopra la traversa.

Gara intensa senza però grandi occasioni da gol, match giocato molto nella parte centrale del campo sino a questo momento. Al 28′ Birindelli mette in mezzo un cross molto interessante su cui però nessuno riesce ad intervenire. Pericoloso il Venezia al 30′ con il Pisa che perde una brutta palla in uscita ma Forte calcia fortunatamente a lato.

Al 33′ destro pazzesco di Dezi che fa partire un tiro bellissimo dai 25 metri ed il pallone sbatte sul palo esterno ed esce. Che brivido e che gran gesto tecnico del centrocampista del Venezia. Risponde un minuto dopo Marsura ma il destro a giro è centrale. Al 36′ però Vido viene toccato in area e per l’arbitro è rigore! Il primo in casa per il Pisa! Dal dischetto Marconi non sbaglia: 1-0 nerazzurro!

Risponde il Venezia da angolo ma Gori blocca. Sfortunato il Pisa che al 39′ deve fare anche già il secondo cambio: Vido accusa un problema fisico e al suo posto entra Sibilli. Ma al 42′ il Pisa sullo slancio del vantaggio raddoppia! Cross dalla sinistra di Lisi con Marconi che con il tacco la gira sul palo interno, la palla resta lì e arriva Marsura che a porta vuota con il destro segna il 2-0 per il Pisa!

3′ di recupero concessi dall’arbitro in cui non succederà più niente se non un reclamo dei nerazzurri per una mano del Venezia in area ma questa volta l’arbitro sorvola. Termina così 2-0 questa prima frazione per un Pisa cinico e letale grazie al rigore di Marconi e alla rete di Marsura.

Secondo Tempo

Si riparte con un cambio per gli ospiti e al 49′ arriverebbe il gol del Venezia con Forte di testa ma l’arbitro ha fischiato un fuorigioco e quindi il gol è annullato. Rischio subito in avvio di ripresa per il Pisa. Lagunari che hanno iniziato con un piglio diverso questo secondo tempo.

Altra occasione per il Venezia al 52′ con Modolo che la spara alta da posizione defilata. Ora la spinta degli ospiti è nettamente superiore come al 54′ quando Forte cerca la rovesciata ma il tiro è fuori. Nerazzurri a cui si prospetta una ripresa di sofferenza.

Al 62′ grande parata di Gori che salva su angolo su Cremonesi di testa e dal seguente corner Ceccaroni la mette alta di poco. Al 64′ ci prova Marin a giro ma Maenpaa blocca a terra. Momento decisivo del match. Al 68′ grande lancio per Marsura che calcia di controbalzo con il sinistro ma è molto bravo Maenpaa a salvarsi in due tempi.

Al 73′ Lisi ci prova dalla sua classica posizione con il destro trovando una preziosa deviazione in angolo. Ma al 77′ Lisi buca l’intervento e Jhonsen lo brucia, mette in mezzo dove Forte si fa respingere il tiro da Gori ma poi arriva Maleh che la mette dentro: 2-1 all’Arena.

Come ci si poteva aspettare saranno minuti finali tesissimi. All’ 80′ buona palla in mezzo di Marsura per Marconi che di testa però la mette alta. Nerazzurri che provano a tenere su il pallone in questo momento. Al minuto 87 contropiede Pisa con Marconi che apre troppo il piatto e calcia largo. Palpitanti minuti finali.

All’89’ gran tiro di Di Mariano che esce di pochissimo alla destra di Gori. Ma al 90′ arriva il rigore anche per il Venezia: presunta mano in area di Siega che non c’è su un cross dalla destra di Felicioli. Il pallone sembra sbattere solo sulla schiena di Siega. Dal dischetto però è perfetto Forte che spiazza Gori per il 2-2 che gela il Pisa come spesso è successo al 91′.

Finale concitatissimo e di proteste in cui viene espulso anche Gucher al 95′, epilogo incredibile con l’arbitro. Finisce così 2-2 tra le mille polemiche, Pisa che nonostante tutto è SALVO MATEMATICAMENTE grazie al calendario che metterà di fronte Pordenone e Cosenza all’ultima giornata. Il Venezia resta quinto con 57 punti.

Tabellino

Pisa (4-3-1-2): Gori, Birindelli, Caracciolo (15′ De Vitis), Meroni, Lisi (81′ Belli); Gucher, Mazzitelli, Marin; Vido (40′ Sibilli); Marsura (81′ Siega), Marconi. All. D’Angelo

Venezia (4-3-3): Maenpaa, Ferrarini, Modolo (59′ Cremonesi), Ceccaroni, Ricci (46′ Felicioli); Crnigoj (66′ Maleh), Fiordilino, Dezi (59′ Di Mariano); Esposito (73′ Bocalon), Forte, Jhonsen. All. Zanetti

Reti: 37′ Marconi rig. (P), 42′ Marsura (P), 77′ Maleh (V), 91′ Forte rig. (V)

Ammoniti: 9′ Caracciolo (P), 51′ De Vitis (P), 61′ Crnigoj (V), 72′ Sibilli (P), 86′ Mazzitelli (P), 91′ Meroni (P), 93′ Ferrarini (V)

Espulso: 95′ Gucher (P) rosso diretto

Note: arbitro Amabile di Vicenza | Angoli 3-6| Recupero 3′-4′