Sarà presentato domenica 20 giugno (ore 20.30) all’interno del programma del “Pisa Scotto Festival”, in anteprima assoluta, il docufilm “Pisa città d’acqua e di luce” di Pierpaolo Magnani, con Roberto Farnesi e Chantal Pistelli, musiche originali di Alessandro Carmignani. Il video della durata di 60 minuti è un viaggio alla scoperta delle tante bellezze di Pisa.

«Ho iniziato a lavorare a questa idea ben prima di diventare assessore – dice l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani – e mi è piaciuto aver coinvolto e li ringrazio Farnesi, Pistelli e Carmignani e altri che si sono messi a disposizione per puro spirito di servizio per la città. Si è trattato, infatti, di un impegno totalmente gratuito da parte di tutti, fatto solo per amore di Pisa. Il video ha l’obiettivo di far conoscere in maniera semplice tanti aspetti della città che sono poco noti e che rappresentano invece l’orgoglio di Pisa. È stato bello lavorare con Roberto e gli altri e personalmente sono molto felice del risultato. Mi auguro che domenica 20 anche i pisani potranno ammirare il video e le bellezze di Pisa».

«Per me è stato un onore raccontare per immagini la mia città – dice Roberto Farnesi – e scoprire tanti aspetti sconosciuti. Invito tutti a venire al Giardino Scotto, di cui ho ricordi bellissimi e che è una fortezza straordinaria. Io parteciperò volentieri alla prima proiezione e spero che saremo veramente in tanti».

«Sono felice e onorata di aver partecipato a questo docufilm – dice Chantal Pistelli – che vede Pisa descritta in una chiave di lettura artistica. Credo che l’arte sia fondamentale per aprire le menti e aiuti a vedere le cose con altre prospettive. Ringrazio Magnani per avermi dato questo opportunità e sono contenta di aver lavorato con un grande professionista come Farnesi».

«Sono felice di aver contribuito a questo risultato che spero rimarrà negli annali – dice Alessandro Carmignani – magari anche grazie al piccolo contribuito che ho potuto dare con le mie musiche. Questo gruppo di lavoro aveva l’interesse di fare una cosa bella per la città e per promuoverla nel migliore dei modi e credo proprio che ci siamo riusciti».