Secondo quanto riferito da La Nazione il ChievoVerona avrebbe fatto un tentativo per portare in gialloblù l’attaccante Michele Marconi del Pisa. Nulla di strano se non fosse che solo qualche mese fa il centravanti nerazzurro sia stato protagonista di un brutto episodio che ha visto come co-protagonista il centrocampista del club veronese Joel Obi. Nel corso della sfida dello scorso 22 dicembre (finita 2-2) Marconi avrebbe rivolto una frase (“la rivolta degli schiavi” NdR) giudicata a sfondo razzista nei confronti dell’avversario. Una vicenda che portò all’assoluzione da parte del Tribunale Federale Nazionale e poi alla condanna dell’attaccante, squalificato per 10 giornate, in secondo grado dalla Corte d’Appello Federale. Il giocatore, che si batte per la propria innocenza e per cancellare la pesante squalifica, ha rifiutato immediatamente la proposta dei clivensi.