La Polisportiva Zambra riparte sotto i migliori auspici. Dopo tutte le difficoltà vissute nel periodo lockdown, riprende le attività con entusiasmo e determinazione e lo fa scegliendo una nuova figura di direttore sportivo caratterizzata da grande esperienza. 

Nato e cresciuto a Milano, Maurizio Anelli sarà il nuovo DS della Polisportiva Zambra.
Con un lungo passato come calciatore (dalle giovanili del Milan negli anni 80 con Paolo Maldini fino ai molti anni nel professionismo di serie C e D) nel 2002 arriva a Pisa dove nel 2006 riprende i rapporti con il mondo del calcio giovanile ,prima come allenatore poi come direttore sportivo, fino a diventare mister in seconda con gli Allievi Nazionali del Pisa, nel campionato di Serie A e B.
Successivamente diventa Team Manager del Settore Giovanile del Pisa Calcio per poi ricoprire la carica di responsabile tecnico e allenatore nel Pisa Ovest

“Dopo tutte le mie esperienze dentro e a bordo campo – dichiara Anelli – vorrei poter dare il mio contributo nel cercare di adottare una nuova metodologia in grado di agevolare i ragazzi nel praticare il calcio con un’adeguata preparazione motoria e attitudinale”.
“Vorrei poter cancellare quella antipatica cultura che misura il miglioramento del ragazzo solo attraverso il risultato finale della gara – insiste Anelli – le Scuole Calcio non devono creare soldati che eseguono gli ordini impartiti da un Mister che dalla panchina telecomanda il ragazzo. A mio parere le Scuole Calcio dovrebbero rispettare un programma prestabilito che possa permettere ai propri tesserati un percorso con obiettivi specifici rivolti alla loro età”. 

“Ecco perché nel nuovo programma sarà inserito un allenamento supplementare focalizzato sulla motoria – conclude – I bambini non giocano più per le strade tutto il pomeriggio, spesso sono ostaggi di una console o di un cellulare vivendo in maniera sedentaria gran parte del proprio tempo. Per questa ragione sarà inserito un allenamento specifico che emulerà i giochi di strada che si facevano tanti anni fa, avvicinandoli il più possibile al nostro sport e simulando condizioni e situazione tipiche del gioco del calcio.”

E’ con queste premesse che lo Zambra si presenta per la nuova stagione e aspetta i nuovi iscritti per un anno di divertimento a tu per tu con lo sport più giocato del mondo.