Intenso fine settimana di appuntamenti al Giardino Scotto con il programma del “Pisa Scotto Festival”, rassegna di eventi dal vivo. Sabato 19 saranno protagonisti i vini pisani in una degustazione a cura della Fisar, mentre domenica 20 i giornalisti Michele Taddei e Renzo Castelli racconteranno la vicenda di Albino, cavallo maremmano protagonista nella Seconda guerra mondiale di episodi incredibili, a seguire si parlerà di viaggi e cammini con giornalisti, scrittori e operatori del settore. Infine, in serata la proiezione in anteprima del docufilm su “Pisa città d’acqua e di luce”, con Roberto Farnesi e Chantal Pistelli. Lunedì 21 nuovo appuntamento con l’attore pisano Paolo Conticini che presenterà il suo primo libro “Ho amato tutto”. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, fino a esaurimento posti. Prenotazione obbligatoria (www.teatrodipisa.pi.it).

Sabato 19 giugno (ore 18.00) la serata è dedicata alle degustazioni delle eccellenze enologiche pisane grazie al lavoro svolto da “I Pisani più Schietti”. È questo il nome della manifestazione ormai più che ventennale organizzata dalla Delegazione Storica FISAR di Pisa (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori). La serata, riservata a massimo 100 partecipanti, è coordinata dalla giornalista Elisa Bani. I vini presentati saranno 6 e verranno guidati in un percorso di degustazione da capaci e professionali sommelier. I vini scelti avranno tutti un comune denominatore: il Sangiovese, ossia il vitigno principe della viticoltura toscana ma in declinazione pisana . Ad accompagnare la serata un duo di musicisti: Matteo Anelli al contrabbasso e Renzo Cristiano Telloli al sax.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/924-i-pisani-piu-schietti/event_details

Domenica 20 giugno triplice appuntamento al Giardino Scotto

Alle ore 17.30, Michele Taddei presenta il libro: “Steppa Bianca” (Cantagalli editore) e ne parlerà con il giornalista Renzo Castelli. Il libro narra l’epopea del Reggimento Savoia Cavalleria (3°) nella steppa russa durante la Seconda guerra mondiale, con la voce narrante di Albino, cavallo maremmano che, insieme ai suoi compagni, prese parte alla carica di Isbuscenskij, tradizionalmente conosciuta come l’ultima carica di cavalleria della storia. Ferito in battaglia, sopravvissuto nella ritirata, di lui si persero le tracce fino a quando, a guerra ormai conclusa, venne fortunosamente ritrovato e riconsegnato al suo Reggimento.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/925-michele-taddei-steppa-bianca-memorie-di-albino-cavallo-da-guerra/event_details

Alle ore 18.30 saranno protagonisti i viaggi nel talk dal titolo “Di viaggi, percorsi e cammini” dedicato al tema del viaggio e del cammino a piedi, in bici, a cavallo, alla scoperta degli itinerari più suggestivi del nostro territorio. Un incontro per avvicinare, in punta di piedi, al tema dei cammini, mettendo insieme voci ed esperienze per restituire un coro eterogeneo e al tempo stesso armonico di un tema vasto e affascinate come quello del viaggio, da fare rigorosamente “con lentezza” in cui la bellezza è il modo di affrontare il percorso e non la meta finale da raggiungere. Esperti, scrittori, editori, giornalisti, tecnici e operatori del turismo ne parleranno offrendo l’occasione di affrontare il tema da diversi punti di vista. Con gli scarponcini ai piedi, o “scalzeggiando”, a cavallo, in bicicletta, fra antichi itinerari storici, religiosi, culturali, paesaggistici, enogastronomici, attraverso una rete di cammini e vie che si intrecciano tra di loro, nell’intento di cogliere le peculiarità e unicità dei luoghi attraversati. A moderare la tavola rotonda sarà la giornalista Chiara Cini, interverranno: Alessandro Agostinelli, scrittore. Tra gli ultimi libri: il romanzo Benedetti da Parker; il racconto di viaggio Da Vinci su tre ruote e le raccolte di poesie Il Materiale Fragile e L’ospite perfetta. Dirige il Festival del Viaggio e cura la collana Poesia di ETS. Ha lavorato a L’Espresso, Radio 24, Radio RAI, Lonely Planet; Andrea Carubi e Raffaele Mannelli, esperti del Settore Promozione Economica e Turistica della Regione Toscana; Paolo Ciampi, giornalista e scrittore fiorentino, ha lavorato per diversi quotidiani e oggi è direttore dell’Agenzia di informazione e comunicazione Toscana Notizie. È autore di oltre venti libri tra i quali ricordiamo Tre uomini a piedi e L’ambasciatore delle foreste. Barbara Gizzi, specializzata in Destination management e Project management delle aree montane, si occupa di progetti di sviluppo turistico, coniugando due grandi interessi, il viaggio e la sostenibilità, ha scritto Camminare in Toscana. Storia e identità in sei percorsi e curato Costruire un cammino. Manuale per esperti e principianti. L’esperienza toscana; Marzia Stevenson Maestri, docente di arti visuali. Guida di viaggi, lavora con la Società Italiana dei Viaggiatori e si occupa di comunicazione e graphic design per alcuni teatri toscani; Francesca Pacini, direttore editoriale di Pacini Editore.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/930-di-viaggi-percorsi-e-cammini/event_details

Infine, alle ore 20.30 in anteprima assoluta la proiezione del docufilm “Pisa città d’acqua e di luce” che racconta alcuni aspetti meno conosciuti della nostra città, seguendo due fili conduttori: l’acqua e la luce, due elementi ricorrenti in molte forme nella storia di Pisa. I testi sono di Pierpaolo Magnani, mentre si proporrà come storyteller d’eccezione l’attore Roberto Farnesi; ad accompagnarlo una musa ispiratrice molto amata: la modella Chantal Pistelli. Le musiche originali sono di Alessandro Carmignani, controtenore famoso in tutto il mondo e autore di una infinita produzione musicale. Si inseriranno nella serata testimonianze di studiosi che amano la nostra città.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/931-pisa-citta-di-acqua-e-di-luce/event_details

Lunedì 21 giugno (ore 18.00) sarà l’attore pisano Paolo Conticini a salire sul palco del Pisa Scotto Festival, per presentare il suo primo libro: “Ho amato tutto”. Interverranno anche l’attore Pino Ammendola e Lucia De Benedittis, della casa editrice Elledibook, che ha curato il libro insieme a Pacini Editore. Modera Francesca Petrucci, coordinatrice eventi letterari del Festival. Conticini, leggendo alcuni brani del testo, ci restituirà la cifra di un dialogo intimo, intenso, a tratti commovente, spesso autoironico, che instaura con il nonno Alvaro e che ci condurrà a ripercorrere insieme all’autore l’infanzia, le prime esperienze e delusioni amorose, i tanti lavori svolti fino all’approdo, quasi casuale, al mondo del cinema, per scoprire che Paolo ha avuto una vita semplice e intensa al tempo stesso, caratterizzata in ogni sua esperienza dalla passione e dall’amore.

Tommaso Iacoviello accompagnerà l’incontro con le note della sua tromba. «Il mio, è un lavoro meraviglioso. Ti permette di vivere altre vite, altri punti di vista… È un lavoro che puoi fare solo se veramente lo senti nel profondo di te stesso, e non solamente per essere riconosciuto per strada o per cercare fama».

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/932-paolo-conticini-ho-amato-tutto/event_details

Nel programma parallelo “Bambini allo Scotto”, sempre lunedì 21 giugno (ore 17.30) ci sarà uno spazio dedicato ad attività ludico educative che propongono letture, spettacoli, teatrali e di magia, animazioni e burattini. Nell’Area Giochi arriverà Daniela Bertini, con la sua mitica “Bici delle storie”, carica di libri, fiori, e misteriosi oggetti con l’aiuto dei quali animerà la lettura di brani per i più piccoli, ma non solo. Curatrice del libro La Bici delle Storie (Pacini Editore), Daniela Bertini, soprannominata la “Mary Poppins in bicicletta”, è diventata la narrastorie per bambini più famosa d’Italia, perché, durante il lockdown, a bordo della sua bici rossa, ha portato ‘a domicilio’ l’entusiasmo e la compagnia della lettura e della fantasia a tanti bambini costretti all’isolamento della quarantena.

Info e prenotazioni: https://www.teatrodipisa.pi.it/scotto-festival/933-la-bici-delle-storie/event_details

“Pisa Scotto Festival” è una rassegna di eventi dal vivo che si svolge a Pisa al Giardino Scotto fino a domenica 27 giugno. Il Festival è voluto dal Comune di Pisa tramite la Fondazione Teatro di Pisa, direttore artistico Massimiliano Simoni. Tra gli sponsor anche Toscana Energia. Durante gli incontri letterari previsto uno spazio librario a cura della Libreria Civico 14. Le serate saranno riprese e trasmesse a cura di 50 Canale a partire dal lunedì 14 giugno ogni lunedì, venerdì e domenica, alle ore 21. Media partner del Festival il portale della cultura toscana Toscanalibri.it e Sestaporta.news. Gli eventi sono aperti a tutti e l’ingresso è gratuito. A causa delle restrizioni dettate dal protocollo relativo alle norme anti COVID 19 i posti sono numerati e limitati ed è obbligatorio prenotare entro il giorno precedente all’evento cui si desidera partecipare sul sito del teatro Verdi: www.teatrodipisa.pi.it È possibile prenotare anche più eventi del calendario, con un massimo di cinque posti disponibili per ogni persona che si registra.

Pisa Scotto Festival

Il programma

Sabato19 giugno ore 18:00 – “I Pisani più schietti”. Presentazione e degustazione di vini pisani a cura della delegazione storica Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori – FISAR – Pisa. Modera Elisa Bani. (Evento a numero chiuso – 100 posti).

Domenica 20 giugno ore 17:30 – Michele Taddei presenta “Steppa bianca. Memorie di Albino cavallo da guerra (Cantagalli). Dialoga con Renzo Castelli.

ore 18:30 – “Di viaggi , percorsi e cammini”. Intervengono Alessandro Agostinelli, Andrea Carubi, Paolo Ciampi, Barbara Gizzi, Marzia Maestri, Raffaele Mannelli, Francesca Pacini. Modera Chiara Cini.

ore 20:30 – “Pisa città di acqua e di luce”. Docufilm di Pierpaolo Magnani con Roberto Farnesi e Chantal Pistelli. Musiche originali di Alessandro Carmignani.

Lunedì 21 giugno ore 18:00 – Paolo Conticini presenta “Ho amato tutto” (Elledibook – Pacini). Dialoga con Francesca Petrucci.

Martedì 22 giugno ore 18:00 – Walter Veltroni presenta “Il caso Moro e la Prima Repubblica” (Solferino). Dialoga con Franco Cardini.

Giovedì 24 giugno ore 18:00 – Marcello Veneziani presenta “La leggenda di Fiore” (Marsilio). Modera Massimiliano Simoni.

ore 20:30 – “Arpa d’estate”. La Fondazione Arpa ricorda Franco Mosca. Evento musicale e artistico per la raccolta fondi. Partecipa il presidente onorario Maestro Andrea Bocelli. Direzione artistica Renato Raimo.

Venerdì 25 giugno ore 18:00 – Sergio Mascagni presenta “Dal vinile al digitale la musica sta andando a male”. Talk Show Musicale.

Sabato 26 giugno ore 18:00 – “I Pisani più schietti”. Presentazione e degustazione di vini pisani a cura della delegazione storica Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori – FISAR – Pisa. Modera Elisa Bani. (Evento a numero chiuso – 100 posti).

Domenica 27 giugno ore 18:00 – “Il teatro al tempo della pandemia”. Tra drammi, commedie, opere e nuove visioni con Patrizia Paoletti, presidente Fondazione Teatro di Pisa e il maestro Enrico Stinchelli, direttore artistico attività musicali Teatro di Pisa e Silvano Patacca, direttore artistico prosa e danza Teatro di Pisa. Dialoga con Francesca Petrucci.

BIMBI ALLO SCOTTO

Lunedì 21 giugno – Area Bambini ore 17:30 – “La bici delle storie”. Piccola animazione di lettura e drammatizzazione. Condotta da Daniela Bertini (Il Gabbiano)

Mercoledì 23 giugno – Area Teatro ore 18:00 – “Il ventriloquo”. Spettacolo teatrale per bambini con Nicola Pesaresi.

Venerdì 25 giugno – Area Bambini ore 17:30 – “Abracadabra”. Spettacolo di magia con i “Senza Nome”.