La Polizia Ferroviaria di Pisa, nelle ultime 24 ore, ha denunciato un 24enne della Costa D’avorio per furto e un 30enne italiano per danneggiamento.

In particolare, nella mattinata di ieri, il 24enne è stato fermato dai poliziotti, all’interno della stazione, mentre discuteva con un ragazzo tunisino di 36 anni. Quest’ultimo lo accusava di aver rubato la bicicletta, che poco prima aveva assicurato con un lucchetto alla rastrelliera presente nel piazzale adiacente la stazione ferroviaria. Riconosciuto il velocipede che l’ivoriano portava al seguito, come il proprio, il 36enne lo fermava per chiedere spiegazioni. A seguito degli accertamenti effettuati dagli agenti della Polfer, è emerso che effettivamente la bicicletta apparteneva al tunisino. Pertanto il 24enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato.

Nella notte scorsa, invece, gli agenti della Polfer hanno individuato e fermato un cittadino italiano, di 30 anni, già noto alle forze di polizia, che poco prima aveva preso a calci due macchinette obliteratrici di biglietti ferroviari, presenti in stazione, rendendole inutilizzabili. Nonostante il soggetto fosse in un forte stato di agitazione ed alterazione, gli agenti sono comunque riusciti a bloccarlo. Il 30enne è stato denunciato per danneggiamento aggravato.