Sono stati riattivati i buoni spesa, gli aiuti economici stanziati dal Governo e destinati alle famiglie in difficoltà a causa delle conseguenze derivanti dalle misure per contrastare la pandemia da Covid.

I buoni spesa saranno spendibili solo per “generi di prima necessità”. Per “generi di prima necessità” s’intendono prodotti alimentari, per l’igiene personale (compresi pannolini, pannoloni, assorbenti) e per l’igiene della casa.

Sono inoltre considerati generi di prima necessità i medicinali e i prodotti farmaceutici non erogati a titolo gratuito dal SSN ma la cui necessità per l’assistito sia accompagnata da apposita prescrizione del MMG o PLS o corrisponda a beni non rinvenibili negli altri canali erogativi.

Chi può richiederli

Possono presentare domanda i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 e quelli in stato di bisogno:

1) nuclei familiari il cui componente richiedente è residente o domiciliato nel Comune di Castelfranco di Sotto e, in caso di cittadinanza straniera, in possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità.

2) nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e quelli in stato di bisogno. Ricadono nella suddetta tipologia:

a) nuclei familiari, in carico ai servizi sociali, i cui membri non usufruiscano di prestazioni assistenziali (RdC, a meno di sospensione del beneficio, Rei, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, reddito di emergenza, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale), oppure che ne usufruiscano ma di importo inferiore al beneficio loro spettante, e per i quali lo stesso attesti la condizione di fragilità sociale e l’opportunità di un intervento di sostegno alimentare in relazione a condizioni venutesi a determinare a seguito del sopravvenire dell’emergenza epidemiologica Covid-19. Per tali soggetti l’invio della richiesta di erogazione del buono alimentare può essere inviata direttamente dal Servizio Sociale al Comune di Castelfranco di Sotto.

b) nuclei familiari, non in carico al servizio sociale, ma in cui non siano presenti percettori di redditi da lavoro in ragione delle seguenti modifiche della condizione occupazionale dei loro componenti venutesi a determinare a seguito del sopravvenire dell’emergenza epidemiologica da Covid -19 per le ragioni connesse alla stessa:

1. nel caso di lavoratore dipendente a tempo indeterminato:

– risoluzione del rapporto di lavoro;

– sospensione dell’attività lavorativa, in assenza/attesa di attivazione di ammortizzatore sociale;

2. nel caso di lavoratore dipendente a tempo determinato ovvero impiegato con tipologie contrattuali flessibili:

– conclusione del rapporto di lavoro;

3. sospensione temporanea dell’attività con partita IVA delle attività professionali, commerciali, produttive, artigianali non riconducibili alle categorie per le quali è previsto un contributo a fondo perduto (Decreti Legge 137/2020, 149/2020, 154/2020, 41/2021);

4. nel caso di lavoratore intermittente o a chiamata:

– consistente riduzione della propria attività;

c) disoccupati/inoccupati.

Indipendentemente dalle condizioni di cui ai punti precedenti, il buono spesa non sarà erogato ai nuclei familiari titolari di uno o più depositi e conti correnti bancari e postali, per i quali la sommatoria dei valori del saldo contabile attivo, al lordo degli interessi, al 31 maggio 2021 sia superiore a una soglia di € 5.000,00, accresciuta di € 1.000,00 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino a un massimo di € 10.000,00.

I buoni spesa, che avranno una validità fino al 30 ottobre 2021, potranno essere utilizzati negli esercizi commerciali convenzionati, consultabili qui sul sito del Comune di Castelfranco di Sotto, per l’acquisto di generi di prima necessità sopra indicati..

Le domande dovranno pervenire entro le ore 23:59 di mercoledì 21 luglio solo on line attraverso il portale dedicato: https://modulisticapa.it/castelfrancodisotto/buonispesa2021/

Si raccomanda a chi compila il modulo di verificare di aver inserito correttamente il numero di cellulare su cui essere rintracciato, nel caso dovesse sorgere la necessità di chiarimenti.

Il Comune di Castelfranco di Sotto provvederà alla verifica a campione circa la veridicità delle dichiarazioni rese in sede di presentazione dell’istanza provvedendo, in caso di accertata mendacità, al recupero delle somme erogate e alla denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 76 del DPR n. 445/00.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio URP del Comune di Castelfranco:Tel. 0571.487250 – 0571.487350

e-mail: urp@comune.castelfranco.pi.it