Oggi (giovedì 22 luglio), alle ore 18:30 parte ufficialmente, attraverso un incontro pubblico di presentazione del progetto, il processo partecipativo “Facciamoci Spazio!”, promosso dal Comune di Volterra con il sostegno dell’Autorità per la garanzia e la promozione della partecipazione della Regione Toscana.

«Il percorso partecipativo è finalizzato a creare le condizioni di contesto favorevoli all’attivazione di un processo di rigenerazione territoriale – dichiarano il Sindaco di Volterra, Giacomo Santi, e l’assessore alle culture, Dario Danti – attraverso la riscoperta e la riattivazione del patrimonio materiale sottoutilizzato o in abbandono presente nel territorio comunale e la sua possibile riappropriazione da parte della comunità locale». Da qui la scelta della location per il primo appuntamento, ovvero Piazzetta degli Avelli, non a caso un luogo meraviglioso di Volterra ma nascosto e poco frequentato da abitanti e turisti.

Il processo, affidato alla società Avventura Urbana, si è articolato finora con un lavoro di ricerca/azione che ha prodotto una “Mappa georeferenziata dell’Altra Volterra” in cui sono stati riportati di tutti i luoghi e gli spazidismessi o in stato di abbandono, presenti nel centro urbano di Volterra e nelle frazioni di Saline di Volterra e Villamagna, rilevati attraverso sopralluoghi ed esplorazioni sul campo.

«Accanto a questo lavoro di rilevazione e analisi degli spazi e dei luoghi dismessi e in abbandono – continua Dario Danti – il processo partecipativo vuole associare una contro narrazione dell’Altra Volterra, finalizzata a raccogliere contributi sulla memoria collettiva dei luoghi e sul ruolo che ha avuto la comunità locale nell’utilizzo degli spazi».

Il lavoro di costruzione della contro narrazione è cominciato nello scorso mese con una serie di interviste ed esplorazioni sul campo, grazie anche alla generosa condivisione del proprio materiale di archivio da parte del Collettivo Distillerie e alla preziosa collaborazione della Vena di Vino, che ha messo a disposizione della ricognizione in corso conoscenze, contatti e i propri spazi come location delle interviste in itinere. Molte altre sono state le persone sinora disponibili a collaborare il progetto, condividendo con lo staff di Avventura Urbana memorie, ricordi e racconti. Ecco tutte le persone fino ad oggi intervistate a Volterra e Saline di Volterra: Franco Cocci, Mario Bruchi, Moreno Gazzarri, Cinzia Ghionzoli, Silvia Pasquinucci, Ascanio Nacci, Piero Carpitelli, Luca Fiumi, Paolo Paggetti, Roberto Marchi, Brunella Degli Innocenti, Mauro Bartolini, Mithia Gallo, Livia Mannucci, Alfonsina Cappellini, Renzo Fornai, Sara Nuti, Giovanna Orlandini, Alessandra Grilli, Giorgio Burchianti, Giuseppe Castelli, Andrea Martini, Miriana Pecchioni, Brunello Porretti, Paolo Chiodi, Rosangela Righi, Fabio Fiaschi, Nicola Pineschi, Bruno Signorini, Ennio Furiesi, Gianni Michelotti, Annamaria Taddei, Francesco Simoncini, Sig. Vincenzo, Sig.ra Laura, Sig.ra Gaziella, Sig.ra Patrizia, Sig. Massimo, Sig. Defendo.

L’incontro pubblico di stasera sarà strutturato come una prima passeggiata esplorativa nella geografia dell’Altra Volterra. Esso sarà l’occasione per illustrare lo stato di avanzamento dei lavori, per informare i cittadini sulle fasi successive del processo e per continuare ad implementare la contro-narrazione.

Per ulteriori informazioni sul processo partecipativo è possibile consultare la pagina https://partecipa.toscana.it/web/facciamoci-spazio/home e/o scrivere direttamente all’indirizzo facciamocispazio.volterra@gmail.com