Sono stati consegnati questa mattina i diplomi di tecnico superiore ad 
alcuni dei 32 ex studenti dell’Its Eccellenza agroalimentare toscana 
(Eat) che hanno completato i corsi di studio del biennio 2017-2019.  
Ovvero la prima edizione di Farmer 4.0, per tecnici specializzati 
nell’innovazione in agricoltura, che si è svolto ad Arezzo, e Food 
Identity Management, per tecnici specializzati nel marketing dei 
prodotti agroalimentari, che si è svolto a Grosseto.
13 gli studenti, tra cui quattro ragazze, che hanno frequentato il primo 
percorso formativo, provenienti per la maggior parte dalla provincia di 
Grosseto, ma anche da Siena, Livorno e Macerata. 19, invece, gli 
studenti che hanno frequentato il secondo percorso (dei quali due 
ragazze), provenienti da Arezzo, Firenze, Siena e Terni.
Il dato più significativo, tuttavia, è la ricaduta occupazionale: l’88 
per cento dei diplomati di Food Identity Management e l’80 per cento di 
Farmer 4.0, infatti hanno trovato impiego nel loro campo di studio, 
confermando la percentuale di occupazione (l’80 per cento a un anno dal 
diploma, dei quali il 92 per cento in un’area coerente con il percorso 
concluso) dei tecnici specializzati negli Its in tutta Italia, a un anno 
dal diploma, che è emersa dal monitoraggio Indire, l’istituto di ricerca 
del ministero dell’Istruzione 
(https://www.indire.it/progetto/its-istituti-tecnici-superiori/monitoraggio-nazionale/), 
anche per il 2021. Un risultato che ha spinto il parlamento a legiferare 
sull’organizzazione della rete Its (che stanno per diventare Its 
Academy), per trasformarli a tutti gli effetti nel secondo pilastro 
formativo post diploma, parallelo a quello universitario, con 
investimenti a nove zeri per i prossimi tre anni.
Il diploma Its, infatti, corrisponde al quinto livello europeo (indicato 
dalla sigla Eqf) per la formazione e rappresenta un accesso certo al 
mondo del lavoro grazie all’incrocio domanda e offerta, tra le aziende, 
che nella fattispecie in Maremma cercano tecnici altamente specializzati 
nell’agroalimentare, nell’agricoltura digitale e di precisione, e 
l’offerta di personale specializzato che arriva dai corsi Its – Eat, di 
cui le aziende stesse sono parte integrante e partecipano alle scelte 
strategiche.
Uno stand di Its-Eat è alla Fiera del Madonnino, per tutta la durata 
della manifestazione, con esperti e i tecnici per informazioni, per la 
distribuzione di materiale e per “raccontare” le caratteristiche di 
questa realtà formativa. Insieme a loro studenti e diplomati Its per 
condividere la propria esperienza nei percorsi formativi. Allo stand 
sarà possibile anche un “assaggio” della serra indoor, che ricalca 
quella presente nei laboratori dell’istituto in via Giordania, a 
Grosseto, montata nei mesi scorsi come laboratorio per l’agricoltura 
digitale e di precisione.