A consuntivo della visita del Presidente della Repubblica a Pisa, si comunica che l’ Autorità è giunta all’ aeroporto militare di Pisa con volo di Stato, atterrando poco prima delle 10 e ripartendo verso le 13.50. Durante la visita istituzionale alla Sapienza in via Curtatone e Montanara, al Palacus in via Chiarugi e alla villa del Gombo a S. Rossore non si sono evidenziate criticità di sorta, ed il cerimoniale dell’ evento ha seguito ordinariamente il suo prefissato corso. In contemporanea, il dispositivo di sicurezza messo a punto dalla Questura di Pisa ha gestito le due preannunciate manifestazioni: i “No green pass”, circa 300 persone, confluite in piazza Martiri della Libertà alle h 09.00 e mossesi in corteo alle h 11, percorrendo il seguente itinerario, con alcune soste: via S. Caterina, largo del Parlascio, via Cardinal Maffi, piazza del Duomo, via S. Maria, via dei Mille, piazza dei Cavalieri, via Ulisse Dini, borgo Stretto, lungarno Pacinotti, piazza Carrara, piazza Dante dove introno alle 13 si è sciolta la manifestazione, senza registrare alcuna criticità. Altra manifestazione in largo Ciro Menotti, 50 studenti universitari che hanno inscenato un sit-in per protestare in ordine alla mancanza di spazi per lo studio ed altre tematiche inerenti l’ Università, senza registrare alcuna criticità. Il dispositivo che ha garantito la sicurezza dei siti ove si è recato il Presidente e l’ or dianto svolgersi delle due cennate manifestazioni è stato pianificato dalla Questura e disciplinato da apposita ordinanza del Questore della provincia di Pisa: sotto la direzione di due Primi Dirigenti della Questura, che hanno gestito rispettivamente i servizi in città ed i servizi a S. Rossore, il dispositivo si è avvalso dei Funzionari e del personale della Questura, dei Comandi provinciali Carabinieri e Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, del personale Guardia parco della tenuta di S. Rossore, con l’ apporto di tiratori scelti, artificieri e unità cinofile antisabotaggio, elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato di Firenze. La scorta al corteo presidenziale è stata assicurata dalla Polizia Stradale, che ha curato anche la pianificazione degli itinerari con la collaborazione della Polizia municipale di Pisa.