Alla Leopolda a Pisa, il Consigliere di Fratelli d’Italia Diego Petrucci ha fatto il punto sull’attività svolta nell’Assemblea toscana raccontando alcune delle battaglie affrontate e vinte e lanciando sfide e proposte.
“Investire sul Sistema d’acqua toscano, paragonabile solo a quelli dei Paesi del Nord Europa, per attirare impresa, ricchezza e lavoro. Un sistema che collega Porto di Livorno, canale dei Navicelli, Darsena pisana-Aeroporto di Pisa, invaso Incile, fiume Arno e Porto di Pisa. Aprire il Parco di San Rossore, enorme risorsa naturale che contiene un vasto patrimonio immobiliare in condizioni fatiscenti: va recuperato, riqualificato e aperto per creare posti di lavoro e ricchezza. Il sistema infrastrutturale toscano deve essere un sistema complesso in cui l’aeroporto di riferimento è quello di Pisa su cui la Regione deve investire”. Queste le sfide che Petrucci lancia al territorio e alla Regione.
Sfide ma anche proposte. “Intanto, gli Stati generali dell’Abitare, per affrontare l’emergenza abitativa in Toscana. Pisa, da questo punto di vista, è una città che risente molto delle tensioni sociali. E, poi, Pisa è pronta a diventare capitale dell’innovazione tecnologica e digitale. A Pisa Gugliemo Marconi, nella stazione di Coltano, dette il via alle telecomunicazioni moderne e la città è sede di realtà di fama internazionale come il Cnr, la Scuola Sant’Anna, la Normale, il Polo tecnologico. Vorremmo realizzare in via Zamenhof un incubatore di start-up con un comodato gratuito triennale per coloro che vogliano investire, creando una struttura dotata di infrastruttura digitale all’avanguardia”.